Cerca nel blog

sabato 30 ottobre 2010

Barzelletta

Sapete a quali uomini piacciono le Tette?
agli uomini senza palle!
:-) :-) :-)

giovedì 28 ottobre 2010

Cassettiera

Dopo aver comprato questa cassettiera e averla montata ,
era troppo spoglia così gli ho fatto alcune modifiche :
ho applicato dei legnetti,
ho applicato una carta artistica ed è diventata una cassettiera degna del suo prezzo altrimenti sarebbe stata un pò cara dal momento che non era nemmeno montata.

martedì 26 ottobre 2010

barzelletta:" sai qual'è?"

Sai qual è la parte più intelligente del corpo di una donna ?? E` il culo, perchè: fa entrare solo i dritti ... lascia fuori i coglioni ... e butta fuori gli stronzi !!!

lunedì 25 ottobre 2010

news dal web. la fine nel 2012?

decenni o addirittura di un secolo.
QUANDO FINIRA’ IL MONDO? -
Aldana ci lascia tutti però sul più bello,
e con il fiato sospeso: "Non ho alcuna
idea di quando il mondo finirà, ho
preferito concentrarmi a spiegare
perché il calcolo GMT è sbagliato". La
data secondo cui i maya ipotizzano la
fine del mondo dovrebbe essere
posposta di circa 100 anni. Messo alle
strette però, un calcolo preciso Aldana
lo avrebbe fatto: il mondo finirà il 21
febbraio 2013. A questo punto, i
catastrofisti di tutto il mondo è meglio
si cerchino un altro antico calendario
su cui calcolare quando finirà questo
povero vecchio mondo.

domenica 24 ottobre 2010

Sfoglia ripiena di pesce

Prendere un rotolo di sfoglia e riempitela con asparagi e pesce persico precedentemente saltati in padella con aglio , prezzemolo , olio e sale.
infornare per circa 30 minuti a 200 gradi.
è un piatto che fa festa! E si fa sempre bella figura se si hanno ospiti.

sabato 23 ottobre 2010

barzelletta

Un pappagallo vede un signore e tutti
giorni gli dice: "Tua moglie ti fa le
corna, tua moglie ti fa le corna...". Il
signore arrabbiato gli dice: "Zitto
pappagallo altrimenti vengo su e ti
strappo tutte le penne. Il giorno dopo
stessa storia: tua moglie ti fa le corna ,
tua moglie ti fa le corna ...il giorno
dopo stessa storia . Il signore assai
nervoso torna sopra e spenna tutto il
pappagallo mettendolo alla finestra. Lo
stesso giorno il pappagallo vede
passare un calvo ed esclama: "Ecco un
altro che non riesce a farsi i cazzi
suoi!!!"

giovedì 21 ottobre 2010

Novità sul riscaldamento .

Novità per i condomini con più di 4 unità abitative.
le nuove costruzioni o chi vuole ristrutturare devono tornare al riscaldamento centralizzato ma con questa nuova valvola termostatica per il termosifone che ognuno si regola da se.

Quadro fai da te

Questo quadro L'ho fatto qualche anno fa .
ho comprato per 10 euro di legno ,ho riciclato della stoffa che avevo dei cassetti di Bambù ,
ho disegnato sopra tutto quello che mi passava per la testa ,
per fare i pesci ho ritagliato dei Peschi di cartone li ho intinti nel colore e questo è il risultato.
Ho incastrato la stoffa nel legno L'ho fissata con chiodini.
certo non sono Picasso ma sopra al letto ci sta da dio .
così ho speso poco e ho personalizzato la stanza !
:-)

mercoledì 20 ottobre 2010

dal web: fantasie sessuali

Naturalmente ognuno ha la sua
particolarissima fantasia, il suo proprio
modo di eccitarsi e quindi di stimolare
e accompagnare la masturbazione col
pensiero. Alcune fantasie possono
apparire stuzzicanti ad alcuni e
disgustose ad altri, ma hanno tutte
ugual diritto d'esistere. In generale si
tratta di veri e propri film in cui
ciascuno è l'assoluto sceneggiatore e
regista, spesso è anche attore, ma con
altrettanta frequenza gli attori sono
altri. Ci sono fantasie semplici, quasi
banali nella loro essenzialità, altre
estremamente complesse e altre
ancora che chi le espone si affretta poi
subito a giustificare perché
apparentemente troppo peccaminose.
Pensieri sadici e più spesso
masochistici che però possono
nascondere proprio l'inconscio
desiderio di controllare un'istinto
aggressivo e una rabbia repressa.
Molti poi fantasticano sul proprio
partner, ma moltissimi altri no e pur
essendo sposati o fidanzati o
conviventi attuano quello che viene
definito tradimento intraconiugale,
cioè quello perpetuato solo col
pensiero. C'è chi lo accetta da sé e dal
partner e lo vive serenamente, e chi al
contrario nell'attuarlo o scoprendolo
nel compagno ne rimane colpito,
turbato, deluso. Fantasie di
quest'ultimo tipo non solo
necessariamente legate a una
situazione di mancanza di
soddisfazione all'interno del rapporto
di coppia, ma possono rappresentare
campanelli d'allarme o essere la
manifestazione esplicita di un dolore
implicito e quindi di un desiderio
frustrato che si cerca di soddisfare. A
volte fantasie omosessuali sono
l'esternazione di un'omosessualità
celata, ma altre volte possono essere
la manifestazione in campo erotico di
un particolare modo di reagire a traumi
infantili. Altre volte c'è chi pensa di
avere delle fantasie che considera
perverse e ne soffre, ma che agli occhi
di uno psicoterapeuta non
apparirebbero mai tali.
Alla base delle fantasie erotiche è
quindi un universo sotterraneo molto
complesso e ciascuna andrebbe
analizzata in relazione al vissuto della
persona che la crea perché tutte,
indistintamente, sono maturate
dall'esperienza. Sia che si tratti di
fantasie nate per appagare un
desiderio inconscio, sia di fantasie che
servono a fuggire la realtà o risolvere
traumi infantili. O ancora fingono da
autoconforto e consolazione o
attraverso le quali si sperimentano
nuovi giochi erotici. O infine servono
per sfogare l'aggressività repressa o gli
impulsi sadici, a vincere paure e quindi
equilibrare la persona.

Olive all'ascolana-e-castagne bollite

Oggi ho fatto le olive all'ascolana con verdure grigliate e per dessert delle castagne bollite.
la ricetta delle olive L'ho presa dal sito giallozafferano.
sono semplici da fare perché basta pelare le olive in modo circolare da togliere il nocciolo ,
riempirle con carne Trita mista, aromi e uovo.
riempire le olive e con altre uova impanarle e friggerle.
per le castagne invece le faccio come le faceva mia nonna :
Pelate, in abbondante acqua ,con una manciata di sale grosso ,
per circa 40 minuti.

lunedì 18 ottobre 2010

barzelletta

Un tizio va a confessarsi: "Padre,
siccome è tanto che non mi confesso
dica i 10 Comandamenti e io rispondo
"si'" o "no" a seconda se li ho
rispettati o meno...". "Ma che modo è
di confessarsi? Quanti anni hai?".
"70". "Da quanto tempo non ti
confessi?". "Mah, sarà dal mio
matrimonio... circa una cinquantina
d'anni". "Ah, ma allora sei un
peccatore di quelli grossi... Vieni con
me...". "Il prete esce dal
confessionale, prende un candelabro,
l'accende e porta l'uomo davanti ad un
crocefisso: "Vedi la corona di spine?
Tu gliel'hai messa coi tuoi peccati! Vedi
il sangue che esce da costato? Tu
glielo fai uscire coi tuoi peccati! Vedi i
chiodi? Tu glieli hai messi coi tuoi
peccati...". "Scusi, padre, sposti la
candela, perché se Gli brucia le palle
poi è colpa mia!!"

domenica 17 ottobre 2010

barzelletta

Dei cani giocano a poker. Il primo: passo. Il secondo: tris d'ossi. Il terzo: Cocker!

sabato 16 ottobre 2010

Un cuore per l'amica . . . Del cuore. . . :-)

Se si vuole fare un regalo con il cuore ,
la cosa più sincera è farlo con le proprie mani .
questa è una borsetta per la sera fatta all'uncinetto.

giovedì 14 ottobre 2010

Con dei tendoni vecchi? Ecco delle nuove tende!

Se avete dei tendoni vecchi Già un pò grigi o comunque non più tanto belli sapete cosa può uscire fuori ?
queste tende per finestra sia della cucina che del bagno , basta solo un pò di fantasia!

domenica 10 ottobre 2010

Ma chi è Woronof?filetti di pollo con salsa

Ma chi è Woronof per inventare questa cosa così difficile e da buon gustaio! :-)
comunque per cambiare gusto e far finta di essere al fast-food va da dio !
piace sicuramente a tutti.
basta preparare dei filetti di pollo impanati nella farina e farli friggere in un pò d'olio poi in un pentolino far scaldare una confezione di panna da cucina un pò di Ketchup e della Senape.
quando il pollo è cotto versare la salsa sopra e . . . Mangiare!

sabato 9 ottobre 2010

Baguette-dolce-o-Plum-cake?

La ricetta per questa splendida Baguette è praticamente uguale alla ricetta delle Madeleine Già presente nel blog solo con in più l'uvetta e la scorza grattugiata di un limone e i tempi di cottura raddoppiano .
buonissimo!
:-)

venerdì 8 ottobre 2010

Così è più comodo. :-)

Ho visto sul giornale L'ultima novità . . .
È comodo avere la musica al polso e nello stesso tempo anche l'ora . . .
Perché pensavo, che ci mancava proprio . . .
Infatti , quando prendo il sole a pancia sotto , tengo le braccia sotto la testa e quindi è perfetto.
:-) :-) :-)

martedì 5 ottobre 2010

Farfalla-testa di morto(nome scientifico : acherontia-atropos

Questa farfalla me la sono ritrovata nella caldaia , sanguinante , probabilmente nella notte di pioggia si è schiantata ed è andata a ripararsi per non morire.
questa specie , la sfinge testa di morto , deve il nome al disegno di teschio che reca sul torace .
è reperibile in africa e asia ma migra anche in europa.

lunedì 4 ottobre 2010

tristi o felici? news dal web

I lavori che fanno felici...
Al contrario, lavori che mettono in
relazione e comportano un'attività
fisica contribuiscono a migliorare
l'umore.
Anche alcuni tipi di lavoro sono meno
deprimenti di altri. Secondo
un'indagine del 2007, chi fa
l'ingegnere, l'architetto o lavora
nelle scienze tende a essere meno
depresso. Uno dei motivi consiste nel
fatto che lo stress nelle professioni
scientifiche è minore perché chi
svolge un'attività professionale
tecnica ha un controllo maggiore su
quello che deve fare.
... e quelli che buttano giù
L'indagine ha anche stilato una
classifica dei lavoratori più depressi.
Al primo posto c'è chi fa assistenza
alle persone bisognose . "Imboccare,
fare il bagno, prendersi cura di
persone che nella maggior parte dei
casi sono incapaci di esprimere la
loro gratitudine è demoralizzante e
chi fa questo lavoro soffre di
mancanza di riconoscimento", dice il
dottor Willard. Al secondo posto ci
sono i camerieri . In genere sono
sottopagati e hanno a che fare con
persone spesso scortesi e molto
esigenti. Gli assistenti sociali sono al
terzo posto. Non è, infatti, facile
trovarsi di fronte a bambini che
hanno subìto abusi sessuali o a
situazioni familiari di grave
difficoltà. "Gli assistenti sociali sono
molto stressati e stanchi perché di
fronte a situazioni di estremo
bisogno si sentono in dovere di fare
molto sacrifici per aiutarli", spiega il
dottor Willard. Al quarto posto ci
sono gli operatori della sanità:
medici, infermieri, terapeuti .
Professioni che impongono orari
lunghi e irregolari e grosse
responsabilità, perché da loro spesso
dipende la vita degli altri. A
sorpresa al quinto posto si trovano
gli artisti e le professioni creative.
Lavori dove la precarietà è all'ordine
del giorno e lo stipendio non è mai
una certezza. Il disturbo più comune
è quello bipolare, che alterna alti a
bassi. Anche gli insegnanti non sono
esenti da episodi di depressione,
perché sono soggetti e una pressione
sempre maggiore e alla richiesta di
svolgere compiti crescenti. Al
settimo posto gli amministrativi,
penalizzati da un lavoro in cui
ricevono pressioni sia dall'alto sia
dal basso. Seguono gli operai della
manutenzione, chiamati soltanto
quando c'è un guaio da risolvere. E
che, in genere, sono anche mal
pagati. Al nono posto i consulenti
finanziari , che hanno l'enorme
responsabilità di gestire i risparmi di
una vita dei loro clienti, in un
periodo in cui i mercati sono più che
mai imprevedibili. Al decimo e ultimo
posto i venditori, che nella maggior
parte dei casi sono pagati a
percentuale e questo significa che
non sanno mai quanto
guadagneranno in un mese. E,
viaggiando molto, devono rinunciare
alla famiglia e agli amici.

domenica 3 ottobre 2010

Polpette economiche di pollo



Semplici Polpette di carne.
Tritate un petto di pollo con una confezione di Wurstel .
mettete un pò d'aglio e Timo nel trito, niente sale perché c'é Già il Wurstel che è gustoso.
infornate a 180° per circa 30 minuti.
preparate un sugo con pomodorini .
quando è tutto cotto unite il sugo alle Polpette.
buonissime con contorno di patate in umido
Oppure ci sono queste ( vedi .post )

 versione 2
Quelle solo di pollo sono fatte praticamente come quelle della nonna con prosciutto , carne di
pollo ,pelle di pollo per rivestirle  , prezzemolo , aglio, uovo, parmigiano, panepesto, sale . 


 vino rosso e . . . Buon appetito!
di sicuro successo per chi ha bambini e vuole spendere poco.
:-)

sabato 2 ottobre 2010

Il primo notebook

Ho trovato questa foto del primo notebook che risale al 1985 ben 25 anni fa e pesava 4 kg .
io non sapevo nemmeno della sua esistenza , pensavo che ci fossero solo quelli da 10 kg ,fissi, che sembravano dei televisori!
:-)