Cerca nel blog

lunedì 31 ottobre 2011

dolcetti e scherzetti...(choux- bignè dolci e salati)

per fare questi bocconcini deliziosi da antipasto quando è festa basta avere sempre in frigo delle uova, del burro ,del prosciutto e del formaggio , (delle granelle di zucchero se si vogliono dolci ). li ho chiamati dolcetti e scherzetti, perchè prima li ho fatti dolci , poi visto che era halloween ho fatto lo scherzetto di farli metà dolci e l'altra metà salati dal momento che si può decidere all'ultimo come farli, perchè la pasta degli choux è neutrale, si può una volta cotti, decidere come farcirli se di panna o crema o cose salate ed è deliziosa sia in un modo che in un'altro . infatti possono diventare anche bisù oppure si prestano bene per una torta insomma li metti dove vuoi che è un classico ma un classico che più squisito non c'è.

quì la videoricetta  dei bisù che sono in pratica quelli dolci

domenica 30 ottobre 2011

sformato di patate alla marinara ...

fare bollire le patate con la buccia . in questo caso sono 4 per 2 persone . una volta cotte, pelarle e tagliarle a fette , prendere una teglia e mettervi un goccio d'olio e adagiare il primo strato di patata con sopra un po' di mozzarella tagliata a pezzettini , 4 acciughe , qualche oliva sott'olio extra vergine ,qualche cappero sotto sale , qualche gamberetto surgelato (ma fatto prima soffriggere in padella con un po' di prezzemolo aglio e olio). fare diversi strati così fino a finire le patate . infornare per 15 minuti a 220 gradi . buonissime ! videoclip quì

giovedì 27 ottobre 2011

carbonara di verdure.. o con i fiori di zucca .x 2 persone

questa invece è con fiori di zucca soffritti insieme alla pancetta
e sfumati con un bicchierino di vino bianco
e poi naturalmente con uovo e parmigiano .

oggi volevo una variante alla carbonara e mi è venuta
un'idea : ingredienti : 1 mazzetto di asparagi , mezzo peperone , olio, 1 spicchio d'aglio, un po' di prezzemolo, 1 uovo, parmigiano, sale , volendo dei funghi e panna per farla più ricca ma anche più pesante! PREPARAZIONE: prendere una padella di medie dimensioni che possa poi contenere anche la pasta . mettere un po' d'olio e far soffriggere l'aglio con le verdure tagliate, (volendo anche dei funghi ) a pezzettini piccoli, per circa un quarto di ora, salare, quando sono pronte aggiungere il prezzemolo ,poi in una scodella sbattere l'uovo e poi aggiungerci il parmigiano grattugiato (volendo anche un po' di panna ), scolare la pasta versarla in padella e versargli sopra l'uovo e mescolare energicamente per amalgamare bene sia uovo che verdure , servire subito ! una vera delizia . accompagnarla con del buon vino bianco!

martedì 25 ottobre 2011

pasta con le vongole

queste sono con la passata di pomodoro ( poca però che da appena il colore )
un pizzico di menta , prezzemolo , aglio , olio , mezzo bicchiere di vino bianco e
vongole .

in una padella larga
 soffriggere le vongole con aglio e olio , aggiungere il vino, lasciare
sfumare , aggiungere il prezzemolo , la menta,  il sale , volendo del pepe,  un
po' di passata ( 3 cucchiai per due persone  )
lasciare cuocere per 15 minuti circa a fiamma media e quando la pasta è cotta
mescolarla al sugo , buonissima come quella con il tonno
una buona pasta con le vongole , certo al mare sarebbero più fresche ma non importa ci si accontenta ! basta avere una confezione di vongole surgelate , dei pomodorini dolci uno spicchio d'aglio un po' d'olio , una manciata di prezzemolo fresco tritato 3 pizzichi di sale . prendere una padella di media dimensione e mettere l'olio , poi fare soffriggere l'aglio , quando è dorato versare le vongole , farle soffriggere per 5 minuti e aggiungere i pomodorini tagliati in 4 e scottarli per altri 5-10 minuti a fuoco vivace , salare , infine aggiungere il prezzemolo fresco , dare una bella mescolata e versare la pasta sopra , amalgamare bene il tutto e servire nel piatto accompagnandolo con un buon vino bianco . vi sembrerà di essere al mare!
oppure: risotto vongole e fiori , spaghetti vongole in salsa , vongole e pesto di rucola ,

radio da muro..... fai da te....

questa idea è venuta oggi in una giornata di noia , abbiamo pensato che in una cucina piccola ci voleva una radio piccola e touch , quindi perchè non utilizzare un vecchio telefono, che non si usa più come telefono, anche se funziona ancora perfettamente , per dargli un uso specifico in cucina invece che tanti aggeggi come il timer piccolo ecc.. tutto si racchiude in un telefono , calendario , timer , rubrica , notes ecc.. e soprattutto la radio che ci allieta la mattina, ma averla touch e al muro.... (costerebbe installarla) . con uno strapp sulle piastrelle e uno sul telefono ecco una specie di evoluzione in cucina ... perchè non li producono apposta con determinate funzioni e a costi bassi ? o forse ci sono, ma io non li ho ancora visti. è un'idea che mi è piaciuta tantissimo , perchè non ingombra e quando è scarico lo ricarichi senza problemi ...e ti diverti a fare touch ! se devi scolare la pasta non serve spegnere la radio e nemmeno se devi vedere che giorno è, neppure se devi calcolare con la calcolatrice( anche se io ne ho una più grande sempre appesa e solare che è comodissima) . il video è quì

domenica 23 ottobre 2011

Polpette alla mortadella

Per questa ricetta serve:
mezzo cavolo già lessato,
1 ricotta da 100 gr. ,
120 gr. Di mortadella,
100 gr. Di parmigiano,
1 uovo,
3 pizzichi di sale,
1 spicchio d'aglio,
un pò di basilico e prezzemolo,
pangrattato quanto basta,
olio per la teglia .
tagliare tutti gli ingredienti a pezzetti e mescolare bene ed ottenere un impasto abbastanza sodo .
formare delle palle e mettere in forno a 180 gradi per circa 30 minuti.
buonissime e gustose! con il cavolo ci sono altri modi per farlo in polpetta ad esempio questo altrettanto buono ! oppure si possono inventare altre cose ! basta un pò di fantasia !
ci sono pure i cannoli di mortadella  volendo! buoni! :)

sabato 22 ottobre 2011

la TIM è un pò bastarda....

ho 2 numeri tim , uno dei due viene usato in un telefonino che vede solo il portale di tim , qundi visto che tim ha un servizio tanto comodo e che dovrebbe essere gratuito per vedere la propria area sel service 119, mi è comodo usarlo per quello, ma purtroppo la tim fa spesso errore 504 e l'errore 504 con la tariffa di 2 euro al giorno non è gratuito , quindi si spende 2 euro per leggere errore 504 , se sei un cliente tim clicca qui , se vuoi l'area sel service 119 , clicca qui. ora , se io clicco a cavallo della mezzanotte dall'errore 504 nell'area 119 e mi rifà l'errore , spendo altri 2 euro . quindi spendo 4 euro in tutto per vedere quella stupenda pagina dell'errore 504. allora ho scritto all'area trova e risolvi questa mail: " carissima tim, ho una lamentela piuttosto curiosa. ho tentato di andare sull'area sel service 119 dal telefono che dovrebbe essere gratuita, ma facendo errore 504 mi ha preso 2 euro e visto che era intorno a mezzanotte me ne ha presi altri 2 e fanno 4 . dal messaggio sms risulta che ho effettuato l'ultima connessione dati il 21 ma se io l'ho usato a cavallo del 21 e 22 e la tariffa è giornaliera, come sono possibili 4 euro dal momento che dovrebbero essere 2? " credete che mi risponderà ? secondo me mi dirà come è già successo con una mail ,che se ho un problema ci sono le FAQ .... ma io lo manderei a FAQ volentieri a volte !

giovedì 20 ottobre 2011

Il pane nel freezer

Fare il pane in casa è bello e poi è sempre deliziosamente fresco ! naturalmente quando si ha un pò di tempo ! ma se non si ha voglia si può ripiegare su di una macchina del pane che lo prepara caldo per te , mentre tu puoi fare altro.
un'idea meravigliosa e adatta proprio al pane fatto dalle macchine , è di metterlo in freezer a fette non appena è diventato freddo , non solo risulterà uguale a quello appena fatto ma addirittura migliore , molto più fragrante ! E poi bastano 10 minuti per scongelarlo e gustarselo tiepido ! mmm. . . . . . .
:-P

dal web: novità sui servizi delle poste...

I servizi offerti sono: pagamento con carte Postamat e carta Postepay dei Bollettini postali premarcati 896 (principali utenze) ritiro a domicilio della corrispondenza, buste e piccoli pacchi fino a 2 kg per spedizioni in Italia o all’estero di Posta Prioritaria, Posta Raccomandata e Posta Assicurata. Il servizio è offerto in abbonamento per uno o più mesi, o per l'intero anno, con ritiro giornaliero (65 euro mensili) oppure 3 giorni a settimana (35 euro mensili) sottoscrizione e attivazione dei servizi di consegna personalizzata Seguimi, Aspettami, Dimmiquando consegna su richiesta di raccomandate e assicurate nelle fasce orarie pomeridiane e sabato mattina con il servizio Chiamami vendita a catalogo di prodotti Poste Shop selezionati. Il prodotto scelto verrà recapitato dal Corriere Espresso SDA entro 8 giorni lavorativi dalla data di conferma dell'ordine. l'articolo completo

mercoledì 19 ottobre 2011

dal web : 6 alimenti che combattono la ritenzione idrica

IL FICO . Il fico possiede numerose virtù. È nutriente, facilmente digeribile, ha proprietà lassative, è diuretico e ricco di calcio, magnesio, vitamine A, B1, B2 e C. Per di più è molto dolce e per questo gustoso da mangiare. Il fico, però, non si conserva molto bene e per questo è spesso servito essiccato per un più facile consumo. Ma fate attenzione alle calorie, perché i fichi secchi (230 kcal/100 gr) hanno molte più calorie rispetto a quelli freschi (60 kcal/100 gr). L'UVA . L'uva ha un importante effetto diuretico e drenante grazie alla sua elevata quantità di potassio. Fresca, gradevole al palato, l'uva ha la pecca di essere un frutto molto calorico (70 kcal ogni 100 gr) e dolce in base al suo grado di maturazione. L'uva contiene poca vitamina C ma si caratterizza per le vitamine B1 e B6. La vitamina B1 (o tiamina) agisce sul buon funzionamento del sistema nervoso, cardiovascolare e gastrointestinale. È inoltre ricca di tannini (proantocianidine, prima chiamata "vitamina P") e pigmenti (antociani) che hanno un'azione protettrice sul piano cardiovascolare. LA PESCA . La pesca, oltre ad essere un frutto fresco e dissetante, ha proprietà diuretiche e lassative e aiuta ad attivare la digestione difficile. Ricco di acqua (90%) e con poche calorie (40 kcal/100g), la pesca è il frutto perfetto da inserire in ogni dieta dimagrante. Infatti, essendo fonte di fibre (1,5 gr/100 gr), promuove il transito intestinale e calma il senso di fame. Grazie alla presenza di antiossidanti (vitamina A e C), poi, la pesca contribuisce a proteggere dalle malattie cardiovascolari e dai tumori digestivi. IL MELONE . Anche il melone ha un'azione diuretica e favorisce la digestione. Questo perché è ricco di acqua (92%), povero di calorie (30 kcal/100 gr) e con un quantitativo di zuccheri variabile (circa 7 gr/100 gr). Il melone è ricco di antiossidanti come carotene e vitamina C, fornendo anche minerali (potassio) e fibre (1 gr/100 gr). LA CILIEGIA . La ciliegia è un altro di quei frutti in grado di liberare il nostro corpo dalle tossine in eccesso essendo un frutto dalle spiccate proprietà diuretiche. Vitamina C e carotene, così come anche ferro e potassio sono alcune delle sostanze fondamentali presenti nella ciliegia. A suo sfavore questo frutto ha un elevato quantitativo di calorie (70 kcal/100 gr) e di zuccheri (15 gr ogni 100 gr di ciliegie), che inevitabilmente in una dieta vanno tenute in conto. L'ANANAS. Infine c'è l'ananas che, come molti sanno, è spesso consigliata nelle diete dimagranti. L'ananas rientra perfettamente tra i frutti che aiutano a combattere la ritenzione idrica grazie alle sue proprietà diuretiche e disintossicanti. È un frutto ad alto contenuto di potassio, acido citrico, vitamine A, B e C e inoltre molto rinfrescante. Ottimo, insomma, da gustare nei caldi mesi estivi. La natura offre sicuramente una vasta varietà di alimenti che aiutano a combattere i problemi di ritenzione idrica (e non solo). Ovviamente, però, è sempre bene non esagerare nelle quantità ed è consigliabile associare a questi alimenti anche altri rimedi omeopatici o estetici, come ad esempio i massaggi. Con la frutta detox dalla vostra e alcuni prodotti ad hoc, i primi risultati non si faranno certo attendere. l'articolo completo

domenica 16 ottobre 2011

estrazione del frigo ... ora mobile a ripiani!

perchè spendere doppio quando si deve cambiare un frigo di quelli a incasso e lo si vuole diverso ...( per toglierlo basta svitare le viti che ci sono davanti ,poi si estrae piano piano,( tanto non è troppo pesante) e lo si appoggia piano piano nel pavimento) ,senza contare che..... le cose nel ripiano sopra al frigo poi non ci stanno più nei mobili in cucina e quindi oltre al frigo bisognerebbe comprare un mobile , e costano , mentre il pezzo che rivestiva il frigo andrebbe sprecato . NO , nei fai da te si trovano ripiani sciolti , quindi una bella pulita al mobile dopo aver estratto il frigo e con un cacciavite elettrico o manuale o un trapano per fare dei buchi in cui mettere i supporti per i ripiani e il gioco e fatto . ecco pronto un mobile capiente, senza sprecare niente! fa pure rima ! :) :) :) se qualcuno non fosse convinto ecco il video

sabato 15 ottobre 2011

dal web : il limone .... i segreti.....

Con il cambio di stagione è facile incorrere in classici mal di gola: prima di precipitarsi in farmacia si può provare ad alleviare il fastidio con una medicina casalinga. Tagliate un limone a metà, infilzatelo come uno spiedino e mettetelo a cuocere sulla fiamma media di un fornello a gas. Attendete che si arrostisca la buccia fino a farla diventare di colore "marroncino" e, una volta raffreddato spremete il vostro mezzo limone. Mescolandolo insieme a un cucchiaino di miele il gioco è fatto: basta mandarlo giù. i rimedi e segreti

giovedì 13 ottobre 2011

pangasio al vino bianco....

un'altro modo di fare il pangasio : prendere quanti filetti vi occorrono ( a seconda delle persone ), impanarli nella farina bianca , prendere una padella , mettere 50grammi di burro e farlo sciogliere lentamente , poi adagiare i filetti salarli peparli , unire una manciata di prezzemolo, uno spicchio di aglio , un bel bicchiere pieno di vino bianco e far cuocere lentamente per la prima metà della cottura poi alzare un pò la fiamma per dorarlo ma senza far consumare tutta la salsina che si è formata , ecco servito un buon pangasio con pochi soldi a disposizione ! c'è anche un'altro modo di farlo sempre con il vino bianco.

dal web : notizie utili sul censimento....

Per restituire il questionario puoi scegliere il canale che meglio risponde alle tue esigenze: via internet, negli uffici postali o nei centri comunali di raccolta del tuo Comune. Per compilare il questionario online devi comunque aspettare che ti arrivi a casa la versione cartacea. Nella prima pagina del questionario cartaceo, infatti, troverai la password che ti permetterà di accedere a quello via web. Se compili il questionario su carta, dal 10 ottobre puoi consegnarlo a mano in qualsiasi ufficio postale o nei centri comunali di raccolta. Per sapere dove si trovano consulta l'elenco dei centri predisposti dal tuo Comune, oppure chiama il numero verde gratuito 800-069-701. Se restituisci spontaneamente il questionario dal 9 ottobre al 20 novembre non riceverai a casa la visita del rilevatore. A partire dal 21 novembre 2011 e fino al 29 febbraio 2012, infatti, parte la fase di completamento della rilevazione sul campo a cura dei rilevatori che: recupereranno i questionari non restituiti; rileveranno le famiglie non iscritte nelle liste anagrafiche al 31 dicembre 2010 e le abitazioni non occupate. In ogni caso anche durante questa fase potrai restituire spontaneamente il questionario. Bisogna però fare attenzione alla scadenza. Il termine di scadenza della consegna del questionario da parte dei cittadini, infatti, sarà differente a seconda dell’ampiezza del Comune di residenza: entro il 31 dicembre 2011 nei comuni con meno di 20.000 abitanti; entro il 31 gennaio 2012 nei comuni compresi tra 20.000 e 150.000 abitanti; entro il 29 febbraio 2012 nei comuni maggiori di 150.000 abitanti. importante : la data a cui devi fare riferimento quando rispondi alle domande è quella del 9 ottobre.

mercoledì 12 ottobre 2011

Fabio volo è a Pinerolo! Oggi , proprio oggi.

Sta girando il film e passa pure da Pinerolo , lo inviterei per farmi preparare il pane fresco!
e poi mangiarci pane e salame!
:-)

dal web : alcune curiosità e consigli sul congelamento dei cibi

Gli alimenti possono restare congelati per un tempo indefinito. Questo mito è vero dal punto di vista della salvaguardia del cibo, ma a risentirne con il passare del tempo è la qualità degli alimenti. Di seguito vi forniamo una breve guida sui tempi di conservazione degli alimenti congelati per ritrovare una freschezza ottimale una volta tolti dal freezer: - Zuppe e stufati: 2-3 mesi - Carne cotta: 2-3 mesi - Carne cruda come bistecche, arrosto e braciole crude: 4-12 mesi - Carne di pollo cotta: 4 mesi - Carne cruda di pollo: 9-12 mesi A influire sulla freschezza degli alimenti congelati è sicuramente anche il modo di congelamento. Aria e umidità, infatti, sono i nemici principali dei cibi congelati. Prestando molta attenzione al confezionamento, i prodotti avranno una vita molto più lunga. Un consiglio? Provate a confezionarli sottovuoto. In questo modo non avrete nessuna preoccupazione che l'aria entra nelle buste degli alimenti.

sabato 8 ottobre 2011

La Borraggine . . . erbetta sopraffina

Non tutti sanno che la Borraggine è un'erbetta selvatica dai fiori blu molto profumata e che basta averne 1 piantina nell'orto perché l'anno dopo ce ne siano tantissime .
è un'erbetta pungente come l'ortica ma tritata e cotta non più . non fa venire pustoline come l'ortica.
è indispensabile per fare un buon minestrone , oppure una buona frittata , di solito la trovi al mercato insieme alle erbette ,( ma di solito ne trovi poca pensare che è selvatica e si riproduce molto facilmente) , invece se si vuole fare un risotto , una frittata ecc. bisognerebbe averne di più . . . Allora sapete come faccio?quando ne trovo almeno 3 mazzi la trito e la metto negli stampi del ghiaccio in freezer e quando mi serve ne metto 1-2-3 cubi a seconda della ricetta.
è il metodo migliore per averla sempre fresca e a portata di mano.
:-)
non capisco perché non la mettono in vendita nelle scatoline al supermercato.


Dal web - le proprietà della borragine :
La medicina popolare utilizza le foglie e le sommità fiorite.Fin dall'antichità la pianta ha fama di svegliare gli spiriti vitali (Plinio: «Un decotto di borragine allontana la tristezza e dà gioia di vivere»). È utilizzata per abbassare febbre e calmare la tosse secca. È nota anche come diuretico ed emolliente (per la presenza di mucillagini). L'olio, dalle spiccate proprietà antiinfiammatorie e ad alto contenuto di acido linolenico, è ottenuto dai semi soprattutto per spremitura a freddo. È impiegato nel trattamento degli eczemi e di altre affezioni cutanee, .Attualmente l'uso terapeutico in quantità rilevanti di foglie e fiori di borragine allo stato crudo è sconsigliato, sia per l'insufficienza delle evidenze mediche (sia positive che controindicazioni), che per il fatto che i petali e le foglie crude conterrebbero, in quantità non ancora ben definite, alcaloidi pirrolizidinici, a potenziale attività epatotossica e cancerogena.

plum-cake -variante con la crema di ricotta e panna .....

la ricetta del plum-cake la trovate quì che è praticamente la stessa delle madeleine ,per la ricetta della crema invece è quì , (perchè la farcitura dei cannoli è insuperabile) buon dolce a tutti!

venerdì 7 ottobre 2011

cannoli o cannoncini

ricetta dei buoni e cari cannoli: INGREDIENTI: una confezione di 2 rotoli di pasta sfoglia (o quella fatta in casa) 50 grammi di polvere per panna (esempio:dolceneve per dolci), 120 ml di latte per montare la panna , 100 grammi di ricotta , 1 cucchiaio raso di zucchero , 3 cucchiai di uva sultanina , un pizzico di cannella. PREPARAZIONE: montare la panna con il latte,aggiungere la ricotta , lo zucchero , la cannella, ed infine l'uvetta , amalgamare bene e conservare in frigorifero fino a che la sfoglia è pronta da farcire . quindi stendere la sfoglia e ricavarne delle strisce da arrotolare nelle apposite forme per cannoli , infornare per circa 15-20 minuti (fino a doratura , che può variare a seconda dei gusti , ad esempio se si lasciano un pò di più saranno più croccanti e assomiglieranno ai cannoli siciliani ) a 200 gradi . una volta cotti, aspettare che siano completamente freddi per sfilarli dai tubicini, altrimenti si potrebbero rompere. Ora , farcirli con una tasca per dolci, con il composto precedentemente preparato. per questa bontà ho pensato di fare pure una videoricetta

Oppure quelli perfetti spennellati di uovo , con la sfoglia piu spessa e arrotolati sovrapponendo la pasta per un risultato ottimo!

giovedì 6 ottobre 2011

dal web : esenzione

Ora l'esenzione la indica il medico Da settembre (anche se con tempi diversi nelle diverse regioni, informatevi con il vostro medico) è il medico che deve apporre anche questo codice di esenzione (codici E01, E03, E04) sulla ricetta. Come fa a farlo? Le Asl devono provvedere a inviare: - a ciascun medico l’elenco degli esenti per reddito; - a chi ne ha diritto, una lettera, che si riceve a casa, con la quale andare dal medico. per l'articolo completo clic quì

dal web: ticket e esami

Ancora pochi giorni di pazienza e poi, per prenotare visite mediche e pagare i relativi ticket, sarà sufficiente recarsi nella farmacia sotto casa, senza bisogno di andare allo sportello della Asl o della struttura sanitaria. È un'ottima notizia, specialmente per le persone anziane, che vivono tutta la parte procedurale della sanità pubblica come un fastidioso peso che si aggiunge a quello delle condizioni di salute. È infatti stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il terzo Decreto ministeriale sulla "farmacia dei servizi", che prevede l'erogazione di prestazioni professionali ai cittadini anche da parte delle farmacie. I Decreto entrerà n vigore il 16 ottobre prossimo. per l'articolo completo cliccate quì e quì

lunedì 3 ottobre 2011

dal web: un sms per un furto di auto o moto...

Da martedì 4 ottobre i cittadini che subiranno il furto dell’automobile o della motocicletta potranno denunciarlo attraverso un semplice sms con il cellulare alla Polizia municipale.La vittima del furto dovrà presentare denuncia in un ufficio di polizia (Carabinieri o Polizia di Stato) e, se lo desidera, potrà comunicare alla Polizia Locale con un sms al numero 342 4153271 (al costo normale stabilito dal proprio gestore telefonico) nome e cognome, targa, tipo o modello dell’auto o della moto. Quando l’autoveicolo sarà stato ritrovato sarà data notizia immediata al denunciante e gli agenti procederanno alla riconsegna del mezzo. quì l'articolo completo

domenica 2 ottobre 2011

l'uva : alcune curiosità .....

che la frutta fa bene lo sappiamo tutti, però a volte ci sono delle cose che comunque non si sanno .
oggi ho letto su una rivista che :
" per uso esterno il succo d'uva è consigliato in caso di eczema e foruncolosi .
per il volto , una maschera naturale che si ottiene aggiungendo del bicarbonato di soda , si lascia 10 minuti e poi si risciacqua .
il mosto di vino ha un potere diuretico e lassativo, mentre l'olio di vinaccioli (i semi) , che si usa anche in cucina , è ricco di acidi grassi insaturi e di tocoferoli ed è utilizzato nella produzione di cosmetici .
i semi riducono infiammazioni ed edemi.
l'uva è indicata in caso di anemia e affaticamento , uricemia e gotta , artrite , ha proprietà antiossidanti e anticancro , dovute soprattutto al contenuto di polifenoli e di resveratrolo , presente nella buccia dell'uva nera ;
ha inoltre proprietà antivirali , grazie al contenuto di acido tannico e di fenolo , in grado di contrastare il virus dell'herpes simplex (applicazioni di succo d'uva o di mosto sulle labbra ).
il vino in generale , quello rosso in particolare aiuta la stabilita del plasma , diminuisce l'aggregazione piastrinica , comporta un calo del cosiddetto "colesterolo cattivo" e un aumento di quello "buono".
l'uva passa , particolarmente ricca di zuccheri è molto più calorica dell'uva fresca , è ricca di calcio ,ferro, fosforo, potassio, e vitamina A .
è utile in caso di magrezza ,anemia, bronchite e laringite" .

stendino fai da te

idea che ci è venuta ieri , di mettere lo stendibiancheria appeso con due ganci in due buchi che esistevano già e usarlo da stendino per quando d'inverno piove e si hanno delle cose piccole da fare asciugare ! e senza spendere o fare altri buchi che rovinano solo il bagno che poi sembra un campo di battaglia ! :) :) :) un piccolo video dove si può vedere la dimostrazione!