Cerca nel blog

lunedì 26 marzo 2012

dal web : spie con il guscio...poverine !!

spie con il guscio Già, perchè i nuovi collaboratori del Mossadh altro non sono che... lumache. Comunissime lumache, come quelle che fanno capolino nei nostri giardini dopo un pomeriggio di pioggia e che gli scienziati dell'Università di Bersabea hanno trasformato nel futuro dello spionaggio. Equipaggiate con nanoelettrodi in carbonio fissati al guscio, le lumache possono essere facilmente collegate a microcamere, sensori acustici o rilevatori di gas e trasformarsi così in perfetti e quasi invisibili sistemi di spionaggio viventi. E la lumaca non si limita a portare a spasso questa tecnologia da fantascienza: le fornisce anche la corrente necessaria al suo funzionamento. Gli elettrodi ricavano infatti energia dal glucosio contenuto nell'emolinfa del mollusco, che si trasforma così in una specie di biobatteria. «Potranno avere gli impieghi più diversi: dal controllo dei nemici alla ricerca delle vittime di un terremoto sepolte tra le macerie» spiegano gli scienziati. «Se fossero state pronte un anno fa, a Fukushima avrebbero permesso di risparmiare molte vite umane.»
Posta un commento