Cerca nel blog

domenica 29 luglio 2012

LA LASAGNA con i funghi !

oggi anche se fa molto caldo si mangia la lasagna con i funghi il procedimento è di quella classica con il sugo e la carne trita (già nel blog ) solo che invece della carne si fanno soffriggere a parte un po' di funghi con un po' d'olio del prezzemolo e aglio e si uniscono al sugo semplice fatto con il basilico fresco. si fa la besciamella da parte , si prende una teglia si mette un goccio d'olio e si mette il primo strato di pasta per lasagna fresca , il sugo con i funghi , un po' di besciamella e così via facendo tanti strati fino a finire la pasta e all'ultimo strato in più al sugo e besciamella ci spolverizziamo sopra del parmigiano grattugiato e .... che mangiata ! :p

CROSTATA di marmellata mista ( fragole albicocche e pesche)

la ricetta è già presente nel blog con tanto di videoricetta  e la trovate cliccando quì ,
io l'impasto non lo lascio mai riposare in frigorifero tanto la crostata viene ugualmente buonissima ! :)
non sempre si ha tempo e voglia dei eseguire tutti i dettagli delle ricette,  a volte sperimentando e accorciando i tempi il risultato è uguale e quando succede che non è così .... mica si butta ! e pur sempre commestibile , magari meno bello ! :)

sabato 28 luglio 2012

HAMBURGER alla romana ...

fare degli hamburger o con carne fresca o già fatti , friggerli in padella con olio e rosmarino e quando sono quasi cotti  in ognuno mettere sopra una fetta di prosciutto cotto e delle scaglie di pecorino romano , lasciare fondere il formaggio e servire caldi ... con contorno a piacere ...

venerdì 27 luglio 2012

VARIANTE dei croissant con l'impasto dei bomboloni.

oggi ho voluto fare un solo impasto sia per i croissant che per i krapfen perchè effettivamente in commercio si trovano sia i croissant fatti con l'impasto dei bomboloni ( ma cotti al forno ) sia di pastasfoglia  sia di pasta normale .
ho fatto il procedimento dei KRAPFEN per l'impasto , poi l'ho diviso a metà , l'ho fatto lievitare in 2 ciotole diverse coperto con la pellicola per 2-3 ore . poi ho steso l'impasto per i bomboloni lasciandolo spesso 1 centimetro ( poi si può lasciare anche di più )
e ne ho ricavato tanti tondi che ho rimesso a lievitare solo con la luce del forno per 1 ora .
ho steso l'altro impasto e ho seguito la procedura dei croissant ( cioè ho steso l'impasto sottile mezzo centimetro circa a cerchio e ne ho ricavato dei triangoli che ho spennellato con un uovo , poi li ho arrotolati e spennellati all'esterno e messi anche loro a lievitare per 1 ora .)
poi i krapfen li ho fatti friggere e li ho impanati nello zucchero , i croissant li ho fatti cuocere in forno a 180° per 15 minuti e li ho cosparsi di zucchero a velo .


P.S. 
si raccomanda che essendo un impasto con burro e uova , bisogna cercare di misurare  la farina perchè manipolando questi ingredienti si tende ad aggiungerne troppa .
per un risultato perfetto bisogna fermarsi in tempo e non superare la dose consigliata perchè l'impasto potrebbe diventare duro ...e quindi meno buono ...

patate fagiolini e salsa verde piemontese...


Bollire le patate e i fagiolini lasciare raffreddare e condirle con la salsa verde piemontese ( il bagnet al vert già nel blog  sotto l'etichetta salse e dessert ) e accompagnarle con uovo sodo e formaggio.
un piatto semplice e freddo che con il caldo africano ci sta pure bene!

dal web : volo o .... non volo .... questo è il problema !


Sono la bestia nera dei viaggiatori, quella che fa irritare e non consente una programmazione razionale delle nostre attivita', i ritardi, che in questo periodo affliggono i turisti in partenza vacanze. Abbiamo orologi che spaccano il secondo che non servono se tutto quello che ci circonda si muove al ritmo delle ore. Gli "indennizzi" sono, ovviamente, in relazione alla durata del ritardo. Vediamo i vari casi.
Il passeggero ha diritto pasti e bevande e ad effettuare gratuitamente due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o posta elettronica, se il volo sarà ritardato, rispetto all'orario di partenza previsto:


* di due o più ore per tutte le tratte aeree pari o inferiori a 1500 km;
* di tre o più ore per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1500 km e per tutte le altre tratte aeree comprese tra 1500 e 3500 km;
* di quattro o più ore per tutte le altre tratte aeree.


Per i ritardi pari o superiore alle tre ore e' previsto un indennizzo di:
* 250 euro per voli inferiori a 1500 km;
* 400 euro per voli compresi fra 1500 e 3500 km; 
* 600 euro per voli superiori a 3500 km. 


Qualora l'orario di partenza è rinviato di un giorno il passeggero ha diritto anche al pernottamento in albergo. Inoltre, nel caso in cui il ritardo e' di almeno 5 ore il viaggiatore ha diritto al rimborso del biglietto. Quest'ultimo caso e' quello che rende particolarmente nervosi perche' dopo aver aspettato 5 ore avere solo il rimborso del biglietto, senza indennizzo economico, ci pare vessatorio. Comunque resta la facolta' del passeggero di rivolgersi all'Autorita' giudiziaria nel caso in cui subisse un danno (per esempio un affare non concluso) dovuto al ritardo del volo. 

http://avvertenze.aduc.it/comunicato/voli+ritardo+diritti+passeggero_20573.php

dal web : i traghetti ... i problemi ...

Si avvicinano le vacanze e molti utilizzeranno i traghetti per arrivare alle agognate isole. I consigli sono d'obbligo per evitare arrabbiature ed iniziare bene un periodo di relax. Vediamo.
* le compagnie migliori hanno un proprio sito internet, attraverso il quale e' possibile avere le informazioni sugli orari, sui prezzi, sui percorsi, sulla tipologia della nave, compreso l'anno di costruzione, le foto con i locali comuni e le cabine. Una visita al sito e' sempre utile;
* chiedere spiegazioni sulla classificazione delle cabine, la loro dislocazione e i servizi offerti. Le cabine basse, vicine ai motori, sono piu' rumorose e il rischio e' quello di passare la notte in bianco;
* osservare attentamente i depliant illustrativi; spesso si vede solo la prima classe, il che puo' indurre a credere in un servizio standard;
* per coloro che sono privi di auto chiedere se esiste una scala mobile interna o ascensori per salire;
* i biglietti andata e ritorno possono essere scontati;
* i residenti o i nativi delle isole possono avere riduzioni sul prezzo;
* prima di partire telefonare alla Compagnia per conoscere eventuali variazioni o problemi insorti;
* in caso do sovraprenotazione (overbooking) si ha diritto al rimborso del biglietto o a partire con il traghetto successivo,
* se il traghetto non puo' partire per cause di forza maggiore (es. mare mosso) si ha diritto al rimborso del biglietto o a partire con un traghetto successivo. Se non si parte per colpa della Compagnia il biglietto puo' essere rimborsato, utilizzato in data successiva o trasferito su un'altra Compagnia, in piu' si ha diritto al pernottamento in albergo e altre spese. Si puo' far causa, presso il Giudice di Pace, per mancato godimento delle vacanze;
* in caso di ritardo superiore alle 12 ore, per un viaggio che dura meno di 24 ore, si puo' chiedere il rimborso del biglietto. Se il viaggio dura piu' di 24 ore si puo' chiedere il rimborso dopo 24 ore;
* va dichiarata la vettura alimentata a GPL pena il marcato imbarco. L'automobile che con i bagagli supera 1.80 metri paga come una roulotte;
* le contestazioni sulla classe delle cabine assegnate, o per altri disservizi, vanno accompagnate da una dichiarazione del commissario di bordo.
 


http://avvertenze.aduc.it/comunicato/traghetti+come+sceglierli_20572.php

mercoledì 25 luglio 2012

tutti i video e foto in valle d'aosta in 2 giorni...da pont s.m. a courmayeur

la valle d'aosta è bella per tutti i suoi castelli messi su ogni montagnetta che ti spuntano all'improvviso mentre viaggi in giro per la regione ...
ho voluto fare una gita breve ma intensa girando in posti dove non sono ancora stata , riprendere in modo digitale foto e video che in passato ho perso, ma la memoria è rimasta ed è quello che conta ...
il posto che in passato  mi era piaciuto di più era CHAMOIS perchè era incontaminato  si prende la funivia e si atterra in un paesino piccolo ma bellissimo!
questa volta oltre alla solita aosta vista più volte per la fiera di sant'orso alla fine di gennaio , la solita cervinia , saint vincent , champoluc che sono belle ma ....volevo di più .
allora sono passata da ARVIER e ho visto morgex (VIDEO), le foto sono in parte negli altri miei post di pont saint martin , bard e hone con il forte che è molto bello (il video )e all'interno hanno il museo delle alpi che merita una visita perchè ci sono spettacolari video grandi in 3D e tante curiosità ...e per visitarne uno ,sono 6 euro...
da fuori si possono fare delle bellissime foto panoramiche da immortalare in un ingrandimento a casa ....

poi c'è gressoney e courmayeur , il video di courmayeur e dolonne dove da courmayeur si prende la cabinovia e si va a dolonne ai piedi del monte bianco dove( a parte una brutta piscina che stona con il panorama fantastico ) c'è un rifugio " la maison de vieille " dove il cibo è buono ma l'acqua è meglio non comprarla perchè sembra oro (dal momento che a noi l'hanno fatta pagare 5 euro un litro e mezzo) .
poi però il panorama naturale compensa il tutto , ci sono pure i laghetti e per chi è appassionato di bici c'è il tragitto apposta .. praticamente bello come le dolomiti del trentino!
poi GRESSONEY ( video) dove si ci sono vari percorsi , uno che ti porta al lago e l'altro che collega gressoney la trinitè a gressoney saint jean ( io l'ho fatto in 2 ore con calma , dovevo pure anche mangiare !)
poi spostandomi di quà e di là naturalmente una piccola sosta a AOSTA ( video)

la valle d'aosta , da Gressoney a Courmayeur

dolonne ai piedi del monte bianco
panorama valdostano

courmayeur mont blanc
hone-bard


gressoney il tragitto a piedi da la trinitè al saint jean

gressoney


gressoney la passeggiata da la trinitè a saint jean
veduta di hone dal forte di bard

panorama dal forte di bard
aosta 

il forte di bard all'esterno

aosta



aosta

arvier
dolonne ai piedi del monte bianco

courmayeur


domenica 22 luglio 2012

BARD E IL FORTE

Nella foto panoramica si vede Hone fotografata dal Borgo medievale poi le altre 2 foto sono del forte di bard visto dall'albergo e visto dal ponte di Hone , però non sapevo che il forte è aperto tutti i giorni tranne il lunedì , proprio quando volevo entrare a vederlo . perché da fuori è bello ma dall'interno sicuramente di più.
ma no!! è aperto per un mese senza chiusura al lunedì proprio da oggi ! che culo! 
veduda dal B&B AL RONC di HONE accogliente  e ti senti come a casa .
con una camera sopra con balconcino ,  una cucina a disposizione e al mattino trovi la colazione pronta  .
lo consiglio a coppie perchè è un bon bon !
è un privato che ha a disposizione una parte della casa e ne ha ricavato un appartamento con camera e cucina , una delizia .
Inviato da Samsung Mobile

In giro in valle d'Aosta

Oh ! che arietta fresca stamattina ! Pont saint martin è carino ! e poi subito a gressoney e una bella passeggiata da trinitè a saint jean (2 ore ) mica male per essere partita da pinerolo alle 5.30 con il treno! il panorama è più bello che dove abito io. solo che stamattina a gressoney c'erano 16 gradi con il sole ! :)

Inviato da Samsung Mobile

giovedì 19 luglio 2012

dal web : le stelle sono tante ma i servizi pochi... :))

La verifica la fa direttamente il consumatore e.... sulla propria pelle. Prima di partire occhio alle stelle alberghiere perche' ogni anno registriamo, al ritorno dalle vacanze, gli sfoghi dei turisti che sono stati gabbati dai depliant e dalla classificazione degli alberghi, soprattutto nell'Italia del sud, dove il prezzo pagato non corrisponde ne' alle strutture ne' ai servizi resi. Il motivo e' semplice: la classificazione e' fatta da commissioni regionali che, ovviamente, operano con criteri diversi da regione a regione. In Alto Adige i giudizi sono piu' severi di quelli applicati in Calabria: un tre stelle altoatesino spesso vale un quattro stelle calabro. Forse sarebbe opportuno abolire la pantomima della classificazione pubblica, che non tutela l'utente, e lasciare che il mercato decida della bonta' di un albergo, salvo ovviamente il rispetto delle norme di legge relativamente alle parti strutturali. Eviteremmo che il consumatore sia preso in giro dall'apparato burocratico e consentiremmo alle strutture ricettive di entrare in concorrenza fra loro. Altra soluzione sarebbe quella di avere una classificazione europea, con norme precise e controlli comunitari: probabilmente il turista sarebbe maggiormente tutelato. In attesa, un giro nei siti internet degli alberghi offre qualche garanzia in piu'.
quì l'articolo completo

mercoledì 18 luglio 2012

PRAGELATO

Oggi passeggiata nel percorso salute che da pragelato va in Val troncea ... il solito ...ma un Po' di aria pura (dopo essere stata ammalata di un male strano ancora oscuro preso al mare ) ci voleva ! :))

Inviato da Samsung Mobile

domenica 15 luglio 2012

ciambella al cioccolato con panna e mandorle ..

questa è la classica torta al cioccolato, ma con panna e mandorle di farcitura  :
200 gr. di farina
200 gr. di zucchero
50 gr. di burro fuso a bagnomaria
50 gr. di cacao buono (altrimenti il risultato è diverso)
1/3 di busta di lievito per dolci
1 uovo montato
latte q.b. ( circa 1 bicchiere )
1 bustina di vanillina
mezza fialetta di aroma mandorla
1 bustina di mandorle spellate e già a scaglie
1/3 di busta di preparato per panna dolce ( dolceneve )

LA preparazione : 
mettere in una ciotola la farina con lo zucchero e il cacao , amalgamare bene e aggiungere di seguito l'uovo , il burro , il latte , il lievito, la vanillina , la fialetta di aroma mandorla .
mescolare bene fino ad ottenere un composto morbido .
preparare una teglia imburrata e infarinata e versare il composto e infornare a 180° per circa 30 minuti .
lasciare raffreddare ....
poi con un mixer preparare la panna e aggiungerci le mandorle e mettere in frigo per 1-2 ore .
quando il dolce sarà freddo tagliarlo a metà e farcirlo con la panna e poi conservare in frigo ...



champignon trifolati con cipolline in agrodolce...

queste sono la versione intera 
 disponi in un pesante tegame una ventina di cipolline sbucciate, con 3 cucchiai d’oliva; appena cominciano a rosolare, aggiungi un bicchiere di Porto, uno di aceto, due cucchiai di zucchero di canna, uvetta, sale e pepe. Cuoci fino a che le cipolle si saranno ben ammorbidite e la salsa sarà diventata uno sciroppo denso.

Fai rosolare in padella mezzo kg di funghi champignon tagliati a fette sottili con olio d’oliva, uno spicchio d’aglio e prezzemolo,un pizzico di sale e spegni la fiamma quando saranno morbidi. Disponi su crostini di pane i funghi e le cipolline.

questa ricetta l'ho trovata sul web e mi ispirava farla e devo dire che è buonissima e sfiziosa ! :p :)

per la mia videoricetta clic quì

sabato 14 luglio 2012

vitello al limone ...

preparazione :
battere le fettine di carne ed infarinarle , versare l'olio in una padella antiaderente e rosolare la carne da entrambi i lati , appena le fettine saranno dorate ( io le ho dorate un po' troppo :) ) , irrorare con il limone e farle insaporire . aggiungere sale e pepe  e adagiare nel piatto di portata riscaldato e prima di servirle cospargerle di prezzemolo fresco .
buonissime !

mercoledì 11 luglio 2012

il parco ZOOM


i pinguini
il VIDEO
la tigre

le tartarughe giganti
il cammello

 i parchi fatti su misura non li adoro molto perchè gli animali soffrono e io non sopporto vedere soffrire ...
questo è carino però se una persona lo guarda con occhio critico pensa : " certo , mettono la piscina perchè in campagna fa caldo e la gente vuole fresco , poi giustamente i bar per bere e mangiare ,ma agli animali tutto questo frega poco ... e come se noi ci mettessero in un posto che non ci piace... siamo felici? no ! alla fine se ci pensi e tutto per far passare il tempo alle persone che si annoiano e guadagnarci sopra..." infatti secondo me le strutture fatte per divertire non divertono proprio per questo ... perchè ti devi divertire per forza come nelle feste comandate ... :))))



martedì 10 luglio 2012

domenica 8 luglio 2012

donne ... du du du ...

in un giornale ho letto una cosa che penso molto spesso anche io ....
il titolo : " il difetto di essere donne "
i periodi critici  femminili sono bollati  ( ingannevolmente ) come disturbi clinici .
un certo accanimento nella caccia al morbo , anche quando non c'è , si nota sulle donne .
Tutti i periodi critici che , per motivi naturali , la donna deve affrontare nel corso della sua esistenza sono considerati problemi clinici : la pubertà , la gravidanza , il parto , i giorni che precedono il ciclo mestruale ( sindrome premestruale ) , le mestruazioni e naturalmente la menopausa , racconta Jörg Blech nel documentatissimo libro inchiesta " gli inventori di malattie - come ci hanno convinti di essere malati" .
e così si è arrivati a commercializzare ormoni che bloccano il ciclo mestruale e capaci di portare il ciclo a 91 giorni .
la donna , insomma , sarebbe difettosa e la natura cretina . condizionando eventi meravigliosi e naturalissimi come la gravidanza e il parto con ansie , paure , esami e controesami.
tanto che 4 bambini su 10 vengono fatti nascere con il taglio cesareo ( con punte di oltre l'80% in certe cliniche private) , che tra l'altro è più rischioso del parto naturale e solo una volta su 3 il cesareo è praticato per motivi clinici ( l'organizzazione mondiale della sanità raccomanda il limite massimo del 15% di cesarei )
in Olanda e Svezia è praticato solo in 10-12 casi su 100 . E due bambini su 100 nati con il cesareo , nessuno lo dice , vengono sfregiati al volto dal bisturi, come riporta la prestigiosa rivista " the Lancet " n° 356 del 2000 . Il danno più grave è l'oscuramento delle immense potenzialità delle mamme , indotte a sentirsi incapaci e inadeguate . La menopausa viene presentata come un disastro carico di rischi per la salute , mentre è una fase naturale della vita di una donna . Obbiettivo : vendere ormoni .
Nel 1991 medici dell' Harvard Medical School esaltarono i benefici presunti degli estrogeni e gestageni sull'intero metabolismo , ormoni magici utili a curare - si diceva - osteoporosi , morbo di Alzheimer e il cancro all'intestino , rimedio a basso costo per le malattie croniche . Ma dopo qualche anno diverse ricerche hanno iniziato a verificare che era un mito infondato , con vari pericolosi effetti collaterali , complicazioni al cuore , più danni che benefici , compresi infarto cardiaco , colpo apoplettico ed embolo .

altra versione del piccolo galup casalingo... (il panettone fatto in casa )

altra versione  del piccolo galup ( il panettone fatto in casa con lievitazione lenta )
oggi l'ho fatto con lo zucchero a velo invece che
oppure rettangolare si può rovesciare e mettergli del liquore e ricoprirlo di  cioccolato fondente che si crocca  ...praticamente una viennetta di galup....
mandorlato  come ho fatto a giugno . la ricetta è precisa a quella del mandorlato , solo che prima di metterlo a cuocere si spennella solo con l'uovo sbattuto con un goccio di latte insieme come nei piccoli-GALUP .
buonissimo pure così ...

martedì 3 luglio 2012

PLUM-CAKE dell'ape maja...

d'estate , con un semplice plum-cake , si può fare un fresco dessert al miele ... tagliando una fetta medio spessa , versando sopra dello yogurt bianco non zuccherato e con una colata di miele ... semplicemente delizioso e subito pronto ...
la ricetta del plum-cake
variante del dessert

lunedì 2 luglio 2012

il FORUM degli ORGANI umani .... :))

dopo varie documentazioni sul web riguardanti la tiroide sono venuta a capo della situazione a modo mio , perchè con le varie contraddizioni , ascoltare il proprio corpo è sicuramente meglio di un dottore....
ci sono dialoghi che nessuno può sentire ma che parlano un sacco ,
ad esempio questo:
ovaia : " oggi tengo caldo e mi voglio bagnare e divertire"
tiroide : " si , però con cautela e senza rompermi le palle a me ! "
ovaia : " guarda come ti faccio salire la temperatura ! "
tiroide : " e io te la tiro giù , tiè ! "
ovaia : " tanto finchè ci sono io ti darò filo da torcere ! "
tiroide : " si , lo so , però cerca di tenertelo per te il filo , perchè se mi strangoli  va a finire male , lo sai,  poi vomito ! "
e il dialogo continua .... fino alla menopausa ....
questo è quello che succede alle donne ....
e per chi ha problemi di tiroide ogni agente esterno gli può scatenare l'inferno !  :)

questo è il mio punto di vista sui problemi causati da agenti esterni ( tipo il troppo caldo , o il troppo freddo , o l'acqua del mare non pulita ecc.) su gli organi umani in alcuni momenti più delicati , che poi si ripercuotono da un organo ad un altro e fanno così la catena di sant'antonio che è il santo che ti fanno chiamare quando stai un male cane ! 

domenica 1 luglio 2012

dal web : la tiroide ... e i suoi problemi


Le tiroiditi sono processi infiammatori della tiroide piuttosto diffusi soprattutto nella popolazione femminile; ne esistono diverse forme, ma la più comune è la tiroidite di Hashimoto, che appartiene al gruppo delle tiroiditi autoimmuni. A causa di un’anomalia del sistema immunitario i linfociti aggrediscono le cellule stesse della ghiandola tiroidea, provocando infiammazione, distruzione e riduzione della sua funzionalità: questa malattia è, infatti, la causa più comune di ipotiroidismo nei paesi occidentali.
La tiroidite di Hashimoto si può accompagnare a un notevole aumento di volume della ghiandola tiroidea, e quando si sviluppa ipotiroidismo a debolezza, aumento di peso, depressione, cute pallida e fredda. Tuttavia spesso si presenta asintomatica e può restarlo per diverso tempo, così da rendere difficile una diagnosi.
La causa scatenante è sconosciuta, anche se esiste una percentuale di rischio connessa alla familiarità.
Inoltre, diversi studi hanno evidenziato come una carenza di selenio possa attivare una tiroidite autoimmune in soggetti predisposti. L’azione regolatoria svolta da questo oligoelemento nei confronti del sistema immunitario è infatti in grado di prevenire il malfunzionamento della ghiandola tiroidea.
Il trattamento va iniziato in caso di sviluppo di ipotiroidismo e prevede una terapia sostitutiva con ormone tiroideo da seguire continuativamente per tutto il corso della vita.
TIROIDITE SUBACUTAQuesta patologia, chiamata anche tiroidite di De Quervain, è una infiammazione della ghiandola tiroidea di probabile origine virale. L’infiammazione provoca febbre, malessere generale e dolore al collo, a cui si possono associare i sintomi dell’ipertiroidismo.
Non esiste un trattamento specifico, e nelle forme più lievi si può aspettare la risoluzione spontanea nel giro di qualche settimana. In presenza di sintomi significativi è invece utile l’inizio di una terapia cortisonica da protrarre per diverse settimane che rapidamente induce un miglioramento. Occasionalmente può presentare recidive.

dal web : l'ipotiroidismo

la tiroide e l'ipotiroidismo.
Fondamentalmente non c'è la necessità di seguire una vera e propria dieta, in quanto le diete indicate in rete che promettono di incrementare la funzionalità tiroidea aggiungendo o eliminando determinati cibi non trovano riscontri dal punto di vista scientifico.
Ciò che è importante, oltre all'ovvia assunzione dei farmaci sostitutivi dell'ormone tiroideo normalmente prescritti dal proprio specialista, è che certi elementi (sia cibi che integratori che farmaci) possono rallentare  - come afferma il dottor Todd B. Nippoldt - o diminuire l'assorbimento dell'ormone sintetico della tiroide; tra questi vi sono:
-    Integratori di ferro o integratori di vitamine contenenti ferro
-    Integratori di calcio
-    Farina di semi di soia
-    Idrossido di alluminio (o allumina), un antiacido popolare
-    Sucralfato, una medicazione per l'ulcera nonché inibitore della pepsina, il cui eccesso causa ulcere
-    Alcuni composti per la riduzione del colesterolo, come la colesterolamina ed il colestipol.