Cerca nel blog

martedì 30 aprile 2013

Micchetta all'olio

vedi anche : baguette , bocconcini
Questa è la micchetta comune all' olio  che accompagna per bene le pietanze, meno pregiata ma buona .
Ingredienti :
250 gr. Di farina , mezzo cucchiaino di zucchero , 1/3 di busta di lievito di birra secco , un cucchiaio di olio , un cucchiaino di sale , 120 ml di acqua a 30 gradi di temperatura.
Sciogliere in metà acqua il lievito con lo zucchero .
Nell' altra metà il sale e olio extra .
Mettere la farina in un recipiente e versare il lievito , mescolare , poi versare il liquido con il sale e olio , mescolare , formare un panotto liscio , sodo , morbido , metterlo a lievitare coperto con un canovaccio umido per 3-4 ore (piu lievita più farà buchi nella mollica ) in forno con solo la luce , trascorso il tempo , reimpastare per un minuto , rifare una palla e intagliarla in centro , spennellarla di poco olio e infarinarla e metterla nuovamente a lievitare nella placca da forno foderata di carta forno per 1ora -1 ora e mezza , poi preriscaldare il forno a 240 gradi e infornarla per 10 minuti poi regolare il forno a 200 gradi e finire la cottura, quando il colore e il profumo ci avvertiranno che è cotta .
Buon appetito !! :P

sabato 27 aprile 2013

Un MOSTRO di torta al cioccolato fragola e panna


la videoricetta


Per la pasta:
125g di farina
25 g di cacao in polvere
un tuorlo
60-80 g di zucchero a velo
100 g di burro
burro e farina per lo stampo o carta da forno
Per la crema:
100 g di cioccolato in barretta
100ml di panna da cucina
1uovo
Per la decorazione:
Marmellata di fragole e panna dolce q.b.
PREPARAZIONE:
Versare la farina in una ciotola , tagliare a pezzi il burro e impastarlo con la farina , aggiungere il cacao in polvere e mescolare bene , aggiungere lo zucchero a velo(si può fare con il macinino da caffè) e amalgamare bene , mettere in frigo l'impasto per il tempo di preparazione della crema .
Preparazione della crema:
In un pentolino antiaderente rompere la barretta di cioccolato e farla fondere , aggiungerci l'uovo , la panna , mescolare bene in modo da ottenere una crema uniforme.
infine:
Prendere l'impasto dal frigo , stenderlo nella tortiera foderata lasciando i bordi dell'impasto alti , versare la crema al centro e spanderla uniformemente , infornare a 180 gradi per 40 minuti .
Lasciare raffreddare e spalmargli uno strato di marmellata di fragole sopra e uno strato di panna dolce
Servire subito o lasciare in frigo , è buona sia fredda che appena sfornata ! Come la cheesecake ...
:-p mmmmmm .....

venerdì 26 aprile 2013

Dal web - il triangolo nero per i farmaci

UN TRIANGOLO nero con la punta rovesciata: sarà questo il simbolo che dovranno riportare, sul foglietto illustrativo e nelle informazioni per gli operatori sanitari, i farmaci per cui sarà necessaria una sorveglianza in più. A pubblicare la lista è stata l'Agenzia europea dei farmaci (Ema), che per ora ne ha individuati 105, e l'obbligo di riportare il triangolino scatterà dal prossimo ottobre. La lista include farmaci autorizzati nell'Unione europea che devono essere strettamente sorvegliati dalle autorità che regolano la materia. Ma in concreto cosa significa vedere sul bugiardino di  farmaco ha il triangolo? L'Ema chiarisce che non vuol dire che la medicina non sia sicura, ma che si vogliono incoraggiare professionisti sanitari e pazienti a segnalare le reazioni avverse sospette

L'articolo completo

giovedì 25 aprile 2013

luna park di pinerolo

il video ruota

veduta di corso torino
oggi contro la noia ho deciso di andare sulla ruota
del luna park ma non era entusiasmante , ci voleva
una ruota più grande , quella che viene quì a
pinerolo è piccola , troppo piccola , ma chi si accontenta gode ... io però non sono mai stata dell'idea di chi si accontenta gode, io amo le cose belle e entusiasmanti...della buona qualità ... insomma ... dovevo nascere in un'altro mondo, o semplicemente da un'altra parte  ! :) :) :)

luna park  alle 15 del pomeriggio

vista piazza cavour

mercoledì 24 aprile 2013

Polpette alla borragine

X13 polpettine :
2 patate lesse, 1 uovo , una tazza di borragine tritata fine, 100 gr. Di ricotta , un po' di panepesto , 2-3cucchiaiate di parmigiano grattugiato , sale.
Preparazione:
Mescolare tutti gli ingredienti e formare delle piccole polpette , metterle in una teglia unta d'olio e infornarle x 20 minuti a formare180- 200 gradi .
Una vera delizia sia da antipasto che come secondo con un contorno di lattuga o crema di lattuga passata al mixer con del burro.
La borragine



la salsa di lattuga :
mixare la lattuga con olio o burro , 1 pizzico
di sale , 1 pizzico d'aceto o limone , se si vuole
anche un po' di panna per renderla ancora più vellutata 

Pasta all'ortica

Soffriggere una piccola cipolla tritata fine con olio di oliva , aggiungere dell'ortica tritata fine , una noce di burro , un pizzico di sale , un philadelphia , 1 cucchiaio di latte , mescolare fino a formare una crema , versare sulla pasta appena cotta.
Buon appetito .
Un piatto economico ma molto raffinato .
Si può sostituire il philadelphia con della panna da cucina ... altrettanto prelibato .

altri modi di fare l'ortica
:-p

martedì 23 aprile 2013

Dal web-Parametri posta certificata

Per configurare la casella di posta elettronica certificata con Outlook o altri programmi di posta, questi sono i parametri:
Server Posta in arrivo: mail.postacertificata.gov.it
Protocollo pop3: connessione crittografata ssl porta 995
Protocollo imap: connessione crittografata (ssl) porta 993
Server posta in uscita: mail.postacertificata.gov.it
Protocollo smtp: connessione crittografata (ssl) porta 465
Bisogna attivare la funzione: "Server della posta in uscita - Autenticazione del server necessaria"

lunedì 22 aprile 2013

mignon di sfoglia all'uovo


OGGI HO SPERIMENTATO LA SFOGLIA ALL'UOVO E PER FARLA  (A DIFFERENZA 
DELL'ALTRA VEDI QUI'  )BASTA METTERCI 2 TUORLI E MENO ACQUA NELL'IMPASTO, IL RESTO DEL PROCEDIMENTO è UGUALE  ...


. 220 gr. di farina 1 presa di sale, 1/4-1/3 di bicchiere di acqua fredda 100-200 gr. di burro(sia con meno che con più burro riesce ugualmente , con meno burro è più leggera )e 2 tuorli+ 1uovo per spennellare poi la superficie .  naturalmente a fine cottura , caramello e zucchero a velo ...

per i ventagli basta plissettare la pasta , i croissant invece sempre tagliare a triangolo e poi arrotolare dalla parte più larga alla più stretta .




risotto al pollo

con avanzi di pollo allo spiedo si può preparare un buonissimo risotto .
prendere gli avanzi di pollo e tagliarli sottili , in una padella soffriggere un po' di misto per soffritto ( cipolla , sedano e carota ) , aggiungere il pollo , dei pomodorini ( o pelati se si vuole più rosso ), il riso( oggi abbiamo preparato il riso e farro assieme, che a me piace molto  ) , acqua per la cottura ( non serve il brodo perchè la carne c'è già), aggiustare di sale ,lasciare cuocere . 
servire con formaggio grana grattugiato.
semplice veloce e gustoso! :) 
buono pure quello etnico già nel blog....

domenica 21 aprile 2013

al VIVAL di pinerolo....

bella vespa ....
 a me non interessava il benessere visto che avevo appena mangiato e stavo da dio .... :)
quindi ho guardato altre cose , come questa vespa , oppure ci sono tessuti naturali di lino , massaggi , marmellate , cucina argentina ecc....
però quest'anno niente omaggi, solo pubblicità .... peccato !
 però lo sconto di 3€ se si ritaglia lo il fogliettino da l'eco del chisone o su vari dépliants, così costa solo 2€   :)
vabbè ho passato mezz'oretta ....

sabato 20 aprile 2013

Biscotti INTEGRALI


la videoricetta

150 gr. Di farina integrale 
100 gr. Di zucchero di canna 
50 gr. Di nocciole tritate fini
mezzo cucchiaio di cacao in polvere
1 bustina di vanillina  
2 uova 
se si vogliono più aromatizzati aggiungere mezza fialetta di rum e mezza di aroma arancia .

Miscelare insieme la farina ,lo zucchero , le nocciole , il cacao , la vanillina , aggiungere le uova senza sbatterle e a piacere gli aromi . Mescolare bene fino ad ottenere un impasto sodo ma morbido in modo da poterlo mettere in una tasca da pasticcere e fare tante nocciolone in una teglia foderata di carta forno e infornarle a 200° per 15 minuti . Se si vuole si possono chiudere a bacioni e farcirli al miele o al cioccolato ….
buoni e leggeri ...ma nutrienti … :)

bignè-nuvole di sfoglia


 per fare questi buonissimi bignè basta poco tempo e non molti ingredienti e se si hanno ospiti improvvisi si fa un ottima figura ...

prendere una pasta sfogliaquì la procedura per farla e metterla in freezer per quando serve ), poi con un bicchierino da liquore tagliarla in tanti tondi , sistemarli in una teglia con carta da forno e spennellarli con un uovo sbattuto . infornarli per 7 minuti c.ca a forno sempre preriscaldato a 220° . lasciare raffreddare e poi con della panna per dolci preparata con le buste apposta riempire le palline di sfoglia , spennellarle con del caramello ( vedi quì ) e impanarle nelle nocciole tritate fini , lasciare in frigo per almeno un'ora prima di servirle .
un successone senza fatica ! :)


venerdì 19 aprile 2013

Dal web - in banca la firma digitale

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-04-19/banca-firma-digitalegarantita-dati-120827.shtml?uuid=AbrvycoH
Il meccanismo :
Il sistema autorizzato dal Garante prevede, infatti, che il cliente scriva più volte la propria firma su un apposito tablet. In questo modo vengono rilevate alcune caratteristiche della sottoscrizione (ritmo, velocità, pressione, accelerazione, movimento) che rappresentano dati biometrici che vengono inviati a un server ad hoc che li converte in una sequenza di caratteri. Sequenza che viene memorizzata e archiviata e che il database utilizzerà come parametro ogni volta che il cliente firmerà nuovamente.

mercoledì 17 aprile 2013

dal web:Condominio, un reato penale gettare oggetti dal balcone

articolo completo
Condomini maleducati ed irrispettosi attenzione. Con la sentenza n. 16459/2013, depositata l’11 aprile 2013, la Corte di Cassazione ha infatti convalidato la condanna penale nei confronti di una condomina che sistematicamente era solita utilizzare il balcone sottostante il suo appartamento come vera e propria pattumiera per raccogliere mozziconi di sigarette, cenere e detergenti corrosivi come la candeggina. A segnalarlo è intervenuta l’agenzia Agire, specializzata nel Real Estate.

baguette

questa è con il lievito madre e senza
i tagli (la foto sopra è senza olio sulla superficie)...
le dosi sono uguali tranne il lievito che
di quello madre essiccato ci vogliono 3
cucchiaini e per la procedura non si divide
l'acqua in due contenitori ma si impasta tutto nella farina 
come negli altri post dei pani con il lievito madre.




250 gr. di farina "00" o "0" , 1 cucchiaino di sale , mezzo cucchiaino di zucchero ,1/3 o mezza busta di lievito di birra secco , 120 ml di acqua tiepida ,  1 cucchiaio di olio extra.
dividere l'acqua in due contenitori e in uno scioglierci il lievito con lo zucchero nell'altro il sale e l'olio , poi in una ciotola mettere la farina , versare prima il liquido con il lievito poi il liquido con l'olio , impastare fino ad ottenere un impasto morbido.


metterla a lievitare nella ciotola coperta con la pellicola , con la luce del forno per 1ora e mezza-2.
Riprendere l'impasto e reimpastarlo per un attimo ,stenderlo con il mattarello in modo da ottenerlo il più lungo possibile , arrotolarlo come un cilindro e fargli dei tagli trasversali e rimetterlo a lievitare per un'ora , poi spennellarlo appena un po'con dell'olio di oliva sulla superficie . 
accendere il forno a 200° e lasciarlo cuocere x 30 minuti c.ca . 
in questo modo la mollicca cuocerà perfettamente e la crosta sarà croccante a seconda della doratura ( più la arrostiamo più sarà croccante ) . 
di sicura riuscita perchè ho seguito il procedimento del libro del pane riguardante la baguette .
vedi anche ( i bocconcini ,dove si può trovare il link al video dell'impasto base di tutti i tipi di pane)
altri tipi di baguette quì e quì 


questa è la versione integrale, molto buona anche questa !

Asparagi impanati e fritti

Prendere degli asparagi , impanarli nella farina , uovo e panepesto . Friggerli in abbondante olio di semi ,
squisiti e abbinabili a vari antipasti come la melanzana alla griglia , formaggi , salumi come lo speck ...

lunedì 15 aprile 2013

Risotto ai gambi di carciofo

Ingredienti :
250 gr. Di riso , mezza cipolla, olio di oliva , sale, 4 gambi di carciofo, 50 gr. Di formaggio di capra (toma ) , un po' di parmigiano, brodo di carne q.b. ,1 noce di burro .
                               PREPARAZIONE:
Far soffriggere la cipolla nell'olio di oliva , aggiungere i gambi di carciofo tagliati a rondelle , il riso , il brodo di carne , aggiustare di sale , aggiungere il burro , lasciare cuocere , quando è quasi cotto il riso aggiungere il formaggio di capra e il parmigiano .
Servire subito .
Buono e saporito.
:-)

domenica 14 aprile 2013

SACCOTTINI alla nutella

oggi saccottini alla nutella .


60 gr. burro
300-350 farina c.ca ( vedi varianti mini krapfen )
13 gr. lievito birrafresco/secco mezza bustina
125ml latte
1 scorza gratt. di limone
1 cucchiaino di zucchero
1 uovo+2 tuorli (va bene pure 1 tuorlo +1 uovo ) +1 uovo per spennellare
1 busta vanillina 
50-70 gr. zucchero ,zucchero per decorare.
vedere KRAPFEN al forno ( hanno gli stessi ingredienti)


preparazione :
sciogliere il lievito in metà latte tiepido e con il cucchiaino di zucchero, mescolare il latte rimasto con i 50-70 gr. di zucchero , la vanillina , le uova .
intanto mettete in una terrina la farina e grattateci la scorza del limone , e unite prima , lentamente, il latte con il lievito poi subito dopo quello con le uova .
lavorate bene l'impasto e aggiungete il burro ammorbidito a pezzi , e rilavorate l'impasto bene , se risulta troppo molle aggiungete  della farina , ma deve rimanere un po' appiccicoso ma bello elastico .
mettetelo a lievitare per 2,5 ore in forno con la luce che fa da 30 gradi .
stendete l'impasto con uno spessore di circa 5 millimetri -1 cm  e tagliate a quadrati , mettete un cucchiaino di nutella al centro e piegate a metà il quadrato  , separateli bene( per la lievitazione che li raddoppia) e metteli ancora a lievitare per 1ora, poi  spennellateli con l'uovo e accendete il forno a 175° e cuoceteli per 15 minuti fino a doratura.

venerdì 12 aprile 2013

Dal web - le caldaie nuove norme

Nuove caldaie dal 2015 nuove norme

[ ] Dall'Ue nuovi standard di efficienza per le caldaie da riscaldamento. L'obiettivo? Abbattere il più possibile le emissioni inquinanti ad esse legate. Si parte nel 2015. [ ] A stabilirlo è stato il Comitato di regolamentazione della direttiva sulla progettazione ecocompatibile Ecodesign che dopo 5 anni di trattative ha fissato i nuovi standard di efficienza dedicati alle caldaie da riscaldamento. A rendere lungo il processo decisionale hanno contribuito anche i costi degli impianti. Il costo delle caldaie a gas e a gasolio al dettaglio va da 1.500 a 3.000 euro con un quoziente di efficienza di circa il 50%. Le caldaie a condensazione, al dettaglio costano invece circa 5000 euro, ma garantiscono un livello di efficienza dell'81%. [ ] La decisione rientra nel programma di riduzione delle emissioni dell'Ue entro il 2020, il cosiddetto 20-20-20. I nuovi standard da soli permetterebbero da soli di raggiungere il 15% dei suddetti obiettivi di riduzione delle emissioni e di efficienza energetica. [ ] Secondo quanto stabilito dalla nuova direttiva, la progettazione ecocompatibile delle caldaie porterà nel corso di qualche anno all'eliminazione dei dispositivi più inquinanti che verranno gradualmente sostituiti con quelli a condensazione, più efficienti. [ ] Si partirà dal 2015, quando questi ultimi potranno ottenere la classificazione 'A++' in una scala che parte da 'G' nelle nuove etichette. Dal 2019 poi sarà introdotta la classificazione 'A+++'. [ ] Una decisione non da poco se si considera che uno studio condotto da Ecofys ha dimostrato che l'applicazione della direttiva sulla progettazione ecocompatibile eviterebbe all'atmosfera 400 milioni tonnellate di emissioni di CO2 all'anno .

http://www.greenme.it/abitare/risparmio-energetico/10165-caldaie-standard-ue

giovedì 11 aprile 2013

Pasta di mandorla

Pasta di mandorle ( videoricetta) 
 150 gr. Di farina di mandorla(o mandorle tritate finissime)( per tritarle finissime per una perfetta riuscita delle paste bisogna prima passarle nel tritatutto con lo zucchero e poi nel macinacaffè e il risultato sarà spettacolare e più economico dal momento che la farina di mandorla costa tantissimo !risultato assicurato ma io ne ho messo 200 gr con 1 albume perchè la farina di mandorla è già più asciutta invece le mendorle appena tritate sono più umide già di suo quindi ...)
 100gr. Di zucchero semolato
 1 albume  ( praticamente 1 albume ogni 100 grammi di farina di mandorle)
 Mezza fialetta di aroma mandorla
 Zucchero a velo
 Mandorle intere per decorare

 PREPARAZIONE: mescolare insieme la farina di mandorla con lo zucchero semolato , aggiungere l'albume e l'aroma mandorla , mescolare fino ad avere un impasto compatto e morbido , formare delle palline e passarle nello zucchero a velo , sistemarle in teglia con carta forno e mettere al centro di ognuna una mandorla intera . Infornare a 160 gradi per 10-15 minuti . Si creperanno e quindi saranno cotte , lasciare raffreddare e servire . Buonissime e velocissime! :-p

mercoledì 10 aprile 2013

Fragole banane e yogurt al miele

Mixare delle fragole con il succo di un limone , un po' di zucchero e 1-2 banane  mettere il tutto in  un bicchiere e versare al centro lo yogurt al miele .
Un dessert buonissimo !     :-p

Dal web - animali in condominio -Meglio assicurarli prima del 18 giugno.

http://www.condominioweb.com/condominio/articolo1400.ashx

Ivan Meo, consulente giuridico
L’altra faccia della medaglia. Mancano solo una paio di mesi. La nuova legge di riforma sul condominio, all’art.1138 del codice civile, dispone che "le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici". Sicuramente la norma rappresenta un passo in avanti nei confronti dei diritti degli animali e dei rispettivi proprietari, ma apre la porta anche ad una serie di problemi strettamente connessi alla detenzione dei medesimi all’interno di spazi comuni e proprietà esclusive.

-Ordinanze del Ministero. Una prima ordinanza, la n° 9/2004, introdusse l’obbligo per i proprietari di 17 razze canine, considerate pericolose, di dotarsi obbligatoriamente di un assicurazione per cani.

-Articolo 2052 del codice civile. La norma stabilisce che il proprietario di un animale, o chi se ne occupa, ne è responsabile per la legge per gli eventuali danni provocati dal suo animale. Se sprovvisti di una specifica assicurazione per cani, si risponde personalmente dei danni.

-Anagrafe canina. Si tratta di un registro nazionale alimentata dalle singole anagrafe territoriali, che intende fornire i riferimenti utili per rintracciare il luogo di registrazione degli animali  e il loro legittimo proprietario, nel rispetto della tutela della privacy del cittadino.

-Quanto mi costa? In Italia ad oggi solo il 10% dei possessori di animali domestici risultano aver stipulato una polizza assicurativa. Con l'introduzione della nuova legge questa nuova voce di spesa, sarà inserita nel budget familiare. Quindi avere dei cani e gatti in condominio avrà inevitabili ricadute anche di carattere economico. Diverse assicurazioni, hanno nel loro portafoglio, questa tipologia di contratto. Le “polizze cane” hanno diversi costi a seconda della razza da assicurare. Nonostante la legge non preveda una lista nera che indichi l'obbligatorietà di stipulare una polizza assicurazione per certe razze, in certi casi esiste una oggettiva maggiore pericolosità dovuta alla natura aggressiva di alcune razze. Per tali motivi qualche assicurazione applica delle tariffe diverse o applica dei limiti di qualche tipo. Alcune compagnie non stipulano polizze per particolari razze considerate “pericolose”. In merito alle tariffe si parte da 30/ 40 euro all'anno fino a 100,00 euro che contengono anche la copertura veterinaria e la tutela legale.

dal web : l'aceto è amico della glicemia

L'aceto è stato usato sin da tempi remoti non solo come condimento, ma anche a scopo medicinale. All’aceto, o meglio agli aceti, viste le tante varianti disponibili (di vino, balsamici, di frutta, di riso) sono state attribuite numerose proprietà: si dice, in particolare, che agiscano sulle riserve di «grasso», che siano antitumorali e utili per il controllo della glicemia. Ma mentre per i primi due effetti non ci sono sufficienti riscontri scientifici, sul controllo della glicemia esistono molti dati. A conferma, possiamo citare uno degli studi più recenti, pubblicato sul Diabetes Metabolism Journal.
l'aceto è amico..(articolo completo)

dal web: Assenza dal lavoro per malattia: giro di vite dell’Inps

articolo completo

Sforbiciate e tagli ovunque: in tempi di spending review persino la malattia e i giorni di mutua diventano materia di austerity: una recente circolare dell’INPS dice che i permessi vanno ridotti del 3% rispetto al 2012. Proprio in questo 2013, in cui l’inverno protende le sue gelide mani sulla primavera, con temperature davvero inusuali per la stagione.
Giro di vite alle visite fiscali che dovranno essere più serrate e pizzicare maggiormente i “furbetti della mutua” . Il documento emanato lo scorso 16 gennaio riguarda la programmazione e il budget delle strutture territoriali 2013 e fissa una lista di obiettivi fra cui il “miglioramento dell’economicità delle visite di controllo” che, più prosaicamente, significa recuperare il 3% degli importi riducendo i giorni di prognosi . Insomma meno giorni di malattia per tutti, questo il nuovo corso dell’Inps.
Le visite fiscali servono a controllare che il medico di famiglia non abbia redatto un certificato troppo generoso o che lo abbia addirittura falsificato. Inoltre, gli ispettori devono verificare che l’ammalato sia effettivamente a casa e non utilizzi i giorni di mutua per svolgere attività extra-domestiche o addirittura per prendersi una piccola vacanza.
Quando un dipendente si ammala i primi tre giorni di malattia sono a carico del datore di lavoro, mentre dal quarto in giorno in poi è l’Inps a versare stipendi e contributi. Ecco perché limitare i giorni di malattia, anche solo del 3%, sarebbe un importante risparmio per l’Inps su una voce di spesa che vale 2 miliardi di euro l’anno, più o meno la metà della cifra sborsata dagli italiani per l’Imu sulla prima casa.
Se è sacrosanto voler limare quella che è, a tutti gli effetti, una forma di evasione che “premia” i furbetti facendo pagare la collettività, ciò che lascia perplessi è il 3%. Come si fa a stabilire una percentuale prima che vengano effettuate le opportune verifiche? I finti malati potrebbero essere meno o di più e questo 3% ha fatto sollevare qualche mugugno: “Così l'Inps dice che il 3% dei certificati firmati dai medici di famiglia è falso – ha dichiarato al Corriere della Sera Carlo Rossi , presidente dell’Ordine dei medici di Milano -. Hanno messo la malattia delle persone alla voce costi, come la carta per le stampanti e i toner”.
Ciò che i medici rivendicano è la libertà di poter sottoscrivere prognosi che - nell’ambito dei confini del loro codice deontologico - non siano condizionate da logiche di carattere economicistico. Già perché proprio come per il fenomeno della evasione fiscale (si paga di più perché molti non pagano), anche questo tipo di “evasione” rischia di far pagare chi ammalato lo è veramente e di essere un’ingiustizia nei confronti di chi in mutua ci va solo quando è veramente ammalato.   All’Inps gettano acqua sul fuoco spiegando che il 3% è “una tendenza attesa che deriva dall’andamento degli ultimi anni”. Ma attenzione agli effetti collaterali dei tagli perché la rivista The Lancet ha pubblicato di recente una ricerca in cui si evidenzia come le spending review e le sforbiciate al welfare abbiano effetti collaterali estremamente pericolosi a livello sociale. In Grecia, Portogallo, Spagna e Islanda ai tentativi di mettere a posto le finanze pubbliche è corrisposto l’aumento dei tassi di suicidio, alcolismo, depressione e malattia mentale.

Tutti in fiera

È gratis ma la parte gratis non è il massimo, ci sono molti divani e gioielli .... poi se si vuole c'è il comics  e l'antiquariato , ma si paga .
:-) preferisco il salone del gusto o il salone del libro ... mooolto meglio!   :-)

ingresso
mappa
arte in fiera

martedì 9 aprile 2013

Dal web-rimedi per il mal di denti

Per avere un po' di sollievo dal mal di denti, se si tratta di un'infiammazione passeggera o si è in attesa di poter andare dal dentista, si possono usare diversi rimedi della nonna:

- un trito di cipolla da applicare sulla parte infiammata

- masticare un chiodo di garofano nella parte dolorante della bocca, ha un leggero effetto anestetizzante

- masticare del prezzemolo, benché l'effetto analgesico sia meno prolungato

Dal web: "Andremo in copisteria per stampare oggetti "

http://m.lastampa.it/2013/04/08/tecnologia/andremo-in-copisteria-per-stampare-oggetti-il-futuro-per-massimo-banzi-XxUPvDRWiDwvl8htG600hK/pagina.html
Non credo che in maniera molto rapida ora tutti compreremo la stampante 3d come compriamo il frigo a casa. Però sicuramente questi meccanismi lentamente evolveranno fino al punto in cui nelle città ci saranno, così come ora ci sono le copisterie, i negozi che stampano le cose. Oppure si ordineranno online e arriveranno a casa. Sicuramente queste stampanti sempre più economiche serviranno a una categoria di persone per innovare, per sperimentare, per provare. Da un altro punto di vista anche l’Internet delle Cose è qualcosa che lentamente entrerà nelle case delle persone senza magari essere chiamato l’Internet delle Cose. Per esempio ora negli Stati Uniti c’è una punta avanzata di consumatori che sostituisce il termostato del riscaldamento di casa con il termostato “Nest”, che è un termostato progettato da un ex dirigente della Apple, che si collega via wi-fi e ha tutta una serie di intelligenze comandabili dal telefonino e via web. Quello è un esempio di Internet delle Cose, ma la gente pensa semplicemente che quello è il nuovo termostato. Alle persone di tutti i giorni non interessa il concetto di Internet delle Cose, interessa che il prodotto gli risolva un problema.

sabato 6 aprile 2013

Risotto di pesce

Per fare questo buon risotto di pesce non serve molto e il risultato è ottimo .
Comprare un misto per risotti anche al discount che non ha aromi.
Poi mettere un filo di olio in padella con uno spicchio di aglio , aggiungere il misto di pesce ancora congelato e lasciarlo sul fuoco a scongelare .
a questo punto possiamo aggiungerci dei pomodorini  tagliati a spicchi , del prezzemolo , un pizzico di origano , un pizzico di semi di finocchio , un'acciuga , aggiungere il riso ,aggiustare di sale , non necessità di brodo ma basta della semplice acqua calda per continuare la cottura .
Quando è pronto ,servire caldo
... e con poco si ha un piatto da ristorante.
:-) :-p

giovedì 4 aprile 2013

sfoglie di MELA

semplici veloci e leggere , sane ....












per farle a rose , far caramellare in padella
5 minuti le mele ( bagnate  con il succo di un limone )
 con 2 cucchiai di zucchero di canna
una noce di burro e un pizzico di cannella ,
tagliare la sfoglia a strisce larghe  a cerchio e mettere le
fette di mela , arrotolare e cospargere di zucchero a velo .
mettere in teglia a cuocere x mezz'ora circa a 220°.
le sfoglie di MELA ...
con un foglio di pasta sfoglia  si possono fare una decina di sfoglie alla mela( se si fanno semplici e non doppie altrimenti ne escono meno...).
tagliare in tanti rettangolini la sfoglia , mettere delle fette di mela in centro e cospargere di zucchero , sistemare il tutto in teglia foderata di carta forno e infornare a 200°-220° e lasciare cuocere per 20 minuti c.ca fino a doratura .. sfornare e gustare sia calde che fredde ...

vedi anche i riccioli di sfoglia ( o cuoricini)

cuscini di pane ...da farcire come vuoi...


fotovideo dei miei pani

 250 gr. di farina manitoba , 1 cucchiaino di sale , mezzo cucchiaino di zucchero , mezza busta di lievito di birra secco , 120 ml di acqua tiepida ,  1 cucchiaio di olio extra.

dividere l'acqua in due contenitori e in uno scioglierci il lievito con lo zucchero nell'altro il sale e l'olio , poi in una ciotola mettere la farina , versare prima il liquido con il lievito poi il liquido con l'olio , impastare fino ad ottenere un impasto morbido.
---------------------------------------------------------------------
quando l'impasto è pronto metterlo a lievitare per un'ora e mezza , riprendere l'impasto , reimpastarlo per un minuto e stenderlo con il mattarello il più rettangolare possibile ma lasciare gli angoli arrotondati , dividere l'impasto in 4 con una + centrale e ogni parte piegarla a libro , mettere in teglia foderata di carta forno e mettere a lievitare ancora 1 ora sempre in forno con la luce , trascorsa l'ora accendere il forno a 200° e infornare per c.ca 25-30 minuti ...buonissimi cuscini da mangiare ...
si posso anche  fare più grandi o un cuscino unico ....

APRILE dolce DORMIRE e mangiare il cuscino di pane fino all'imbrunire ... :))
vedi anche bocconcini all'olio 

martedì 2 aprile 2013

Panettoncini di pane farciti alla nutella

Se si è golosi di pane , questi sono veramente deliziosi alla vista e nel sapore .
la ricetta del pane è sempre la stessa ( vedi panini speziati , o i bocconcini ecc nel blog sotto l'etichetta pani)

per 4 panettoncini la dose di farina è di 250 mista ( farina "00" e manitoba "0" ) 120 ml di acqua , 1 cucchiaio d'olio extra , mezzo cucchiaino di zucchero , 1 cucchiaino di sale fino, un cucchiaino di lievito secco di birra .
dividere l'acqua in due contenitori e in uno scioglierci il lievito con lo zucchero nell'altro il sale e l'olio , poi in una ciotola mettere la farina , versare prima il liquido con il lievito poi il liquido con l'olio , impastare fino ad ottenere un impasto morbido.


Il classico pane e nutella ma più bello ! :-)

Una volta preparata la pasta per il pane , lasciarla lievitare in forno con la luce per un'ora è mezza ,
poi riprendere l''impasto reimpastarlo per 1 minuto e dividerlo  in 4 palline e sistemarle in teglia foderata di carta forno e * rimettere a lievitare per mezz'ora* ( vedi sotto all'asterisco).
poi spennellare la superficie di olio e infornare a 220 gradi per circa 30 minuti in forno già medio caldo .

P.S.    "Per la perfetta riuscita del panettoncino  bisogna in fase di lievitazione(* la seconda lievitazione) mettere un disco di alluminio alto c.ca 5 cm ( fatto sul momento con i fogli che sono in commercio )intorno alla pallina di pane (così crescerà in altezza) e fargli un taglio a croce nel centro aprendolo un po' . "

Una volta cotti lasciarli raffreddare e tagliare in più strati e farcire di ciò che si vuole , salato o dolce che sia  !      :-) :-p