Cerca nel blog

lunedì 15 luglio 2013

Filastrocca -" ronf ronf " ( un ronzio contro la solitudine )


Sembra un verso di animale
ma ha poco di normale
Ha quel suono irritante
Che man mano si fa assordante
E che tu provi a zittire
Ma con beffa ci riprova
Non appena torni a dormire
Non è un rombo
Ma un ronfo
Che a calmarlo basta un tonfo
O girarsi un po' nel fianco.
Sono mesi che risuona
Prima o poi lo mando in mona
Una lotta di cuscini
Creerebbe dei casini
Sfocerebbe in malumore
Portando con sé del dolore
E il sonno che tanto Prego
Non sarebbe che un ripiego
Non rimane che scappare
Prima di esasperare con quel crescente tuo russare.

Posta un commento