Cerca nel blog

lunedì 30 settembre 2013

Zuppa ligure

Ingredienti :
150 g di fagioli cannellini secchi ammollati nell'acqua
questa è con aggiunta di farro perlato

120 g di bietole
2 carote
1 patata
200 g di zucca gialla
2 coste di sedano
1 cipollotto
50 g di porro
1 dado  vegetale
1 cucchiaino di pesto alla genovese
olio extravergine di oliva
sale e pepe  
Acqua q.b.
Preparazione :
Tagliare tutte le verdure a dadini o pezzetti piccoli , soffriggetele nell'olio extravergine d'oliva (2 cucchiai c.ca) x10-15 minuti , aggiungete l'acqua  in modo però che rimanga una zuppa densa , il dado , aggiustare di sale e pepe , lasciare cuocere a fuoco basso per 40 minuti circa. Aggiungere un cucchiaino di pesto alla genovese e mescolare bene. 
La ricetta prevedeva 100 gr di riso ma a me non mi andava di metterlo, quindi non l'ho messo .
:P♥♥♥
Io la faccio anche in un'altro modo ( vedi post )

domenica 29 settembre 2013

Torta di riso ligure


Ingredienti Per la pasta brisèe:
250 g di  farina bianca
150 g di  burro
10 ml latte
sale  1 pizzico

Per il ripieno:
riso150 g
carciofi 3
150 g di ventresca di tonno sott'olio
40 g di pomodori secchi
2 uova
200 ml panna fresca
aglio 1 spicchio
rosmarino e menta fresca
olio extravergine d'oliva
sale 
Per guarnire:
400 gr di pomodori ciliegia
olio extravergine d'oliva
sale

Preparate i pomodori per guarnire:
Puliteli, tagliateli a metà e metteteli in una padella con l'olio, tenendo la parte tagliata sul fondo; salate, fate cuocere a fuoco dolce per 10 minuti e poi lasciate raffreddare.
Preparazione della brisèe :
Mescolate la farina con il burro, il  latte e sale  fino a ottenere un composto  omogeneo . Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e fatela riposare in frigorifero per 30 minuti. Stendetela sottile e  rivestite una teglia di 24 cm circa lasciando la pasta in più al di fuori della teglia che servirà a coprire la torta.
Preparazione del ripieno:
Tagliate i pomodori secchi a pezzi , Lessate il riso in acqua bollente salata, scolatelo al dente e fate raffreddare.
Soffriggete l'aglio e il rosmarino in una padella con un filo d'olio buttate l'aglio  e unite i carciofi a fettine e fateli saltare per pochi minuti. Salate.
Mescolate le uova in una ciotola con la panna, il tonno, i pomodori secchi, i carciofi, il riso e 4-5 foglie di menta tritate; trasferite il composto nel guscio di pasta  coprite con l'avanzo della stessa e  cuocete la torta in forno a 200° per 30 minuti.
Decorate con i pomodorini  e servitela calda.

sabato 28 settembre 2013

le MIE sfoglie ( vicenzi)

ricetta per la sfoglia:
 220 gr. di farina 1 presa di sale mezzo bicchiere di acqua fredda 100-200 gr. di burro(sia con meno che con più burro riesce ugualmente , con meno burro è più leggera )  1 uovo.
per rifinire:
caramello q.b. , zucchero semolato q.b. 

PREPARAZIONE della sfoglia( vedi post) ...oppure comprarla già fatta se non si ha tempo o comprare le vicenzi già fatte ,  io preferisco le mie   :

 disporre a Fontana la farina , mettere al centro il sale e l'acqua . impastare fino ad ottenere un impasto morbido . lasciare riposare per 20 minuti avvolto in un canovaccio . stendere la pasta con il mattarello a uno spessore di mezzo cm. , mettere al centro della pasta il panetto intero di burro e piegare i lembi della pasta sul burro in modo da coprirlo tutto , ( il burro non deve essere troppo molle e nemmeno troppo duro ) poi passare sopra alla pasta con il mattarello in un solo senso ottenendo un rettangolo di 1 cm di spessore c.ca 

. *ripiegare ancora la pasta su se stessa in tre parti e girarla a 90 gradi metterla in frigo per 15 minuti *( il frigo non deve essere superiore ai 5 gradi), ripetere l'operazione 8 volte da * a * . ora la pasta è pronta e bisogna stenderla dello spessore di 1 cm.

tagliare la pasta a strisce non troppo lunghe e nemmeno troppo larghe e inciderle con una lametta con tre-quattro taglietti trasversali , sistemare tutto in teglia foderata con carta forno e spennellare la superficie di ognuno con l'uovo sbattuto , infornare in forno preriscaldato a 220 gradi (la temperatura alta è importante per farla lievitare) per 20 minuti, lasciare raffreddare e spennellare di caramello e zucchero semolato.
io ho fatto la sfoglia un po' sottile quindi avrei dovuto metterla doppia per farle perfette ma questo è solo un piccolo dettaglio.

buona merenda !!! 
queste sono glassate ( cioè spennellate con bianco d'uovo e zucchero a velo
altrettanto golose ...mmmm croccanti e friabili !



giovedì 26 settembre 2013

Dal web : Macerato d'ortica contro parassiti e fertilizzante

Come utilizzare il macerato di ortica

Il macerato di ortica favorisce la crescita delle piante, stimola lo sviluppo delle radici e arricchisce il terreno. Può essere utilizzato puro contro gliafidi, spruzzandolo sulle parti colpite dai parassiti, durante le ore serali. Funziona bene per contrastare il ragnetto rosso. Potrete impiegarlo direttamente sul terreno, per prevenire le malattie delle piante e  gli attacchi da parte degli insetti.


Come preparare il macerato di ortica

1 litro d'acqua1 kg di ortiche fresche o 200 gr di ortiche essiccate

Per la preparazione del macerato di ortica potrete utilizzare dell'acqua piovana, in sostituzione dell'acqua di rubinetto. Versate le ortiche e l'acqua in un recipiente non metallico. E' possibile avvolgere le ortiche in una garza traspirante, oppure in un telo o sacco di iuta, prima di immergerle nell'acqua. In questo modo sarò più facile filtrare il macerato quando sarà pronto. Durante la macerazione, il recipiente deve rimaneresenza coperchio. Copritelo semplicemente con una retina per evitare l'introduzione di insetti o sporcizia e per permettere il passaggio dell'aria. Posizionate in un luogo tiepido, all'aperto, lontano dal sole diretto. Il macerato può sprigionare un odore piuttosto forte, perciò si consiglia di non riporlo in ambienti chiusi durante la preparazione.


Tempi di riposo

E' importante tenere conto dei tempi di riposo del macerato. Il macerato è maturo dopo 15 giorni. Trascorso questo periodo, potrà essere utilizzato sul terreno per stimolare la crescita delle piante e come fertilizzante. In questo caso, dovrete diluire il macerato di ortica in 10 o 20 parti d'acqua. Ad esempio; 1 litro di macerato per 10 o 20 litri d'acqua. Se il problema delle vostre piante sono gli afidi o i ragnetti rossi, potrete prelevare una parte del macerato, da spruzzare puro sulle piante, giàdopo 12 ore. Potrete anche versare piccole quantità del macerato diluito sul compost, per accelerarne la maturazione.

Conservare il macerato di ortica

Dopo aver filtrato il macerato con un colino molto fine, dovrete trasferirlo in un bidone o in una bottiglia. I contenitori devono essere mantenuti chiusi. Per agevolare la conservazione e per bloccare la fermentazione è necessario aggiungere al macerato un po' di aceto, in una quantità pari al 2-4% rispetto alla quantita del liquido a disposizione. Potrete conservare il macerato di ortica fino a 1 anno e mezzo.

Articolo completo qui

Dal web : modi alternativi per acquistare casa

Articolo completo
Fortunatamente, il mutuo non è più un ostacolo insormontabile: esistono infatti alcune soluzioni alternativeche permettono di acquistare una casa senza troppi sacrifici. Queste sono la vendita con riserva di proprietà e l'affitto con riscatto. Vediamo nel dettaglio in cosa consistono. La vendita con riserva di proprietà - detta anche vendita con patto di riservato dominio - è la soluzione migliore per chi non ha possibilità di accedere a un mutuo. Consiste in un contratto di vendita standard dove l'acquirente ha il diritto di entrare in casa da subito e promette al venditore il pagamento dell'abitazione a rate. La proprietà rimane nelle mani del venditore fino a quando la rateizzazione non è conclusa; da quel momento in poi, la casa diventa a tutti gli effetti dell' acquirente. Se invece non onora il contratto, questo viene risolto e il venditore dovrà restituire i soldi ricevuti, trattenendo però l'equivalente dell'affitto non percepito e un indennizzo per il risarcimentodel danno. E' una buona soluzione per chi non ha liquidità necessaria per comprare una casa pagandola tutta assieme, ma anche per chi è da anni in un appartamento in affitto e decide alla fine di acquistarlo. L'unico neo è che una volta firmato il contratto, tutte le spesediventano a carico dell'acquirente. 

La seconda soluzione è invece l'affitto con riscatto: si tratta di un contratto di locazione di una casa o di un appartamento con il quale il locatario garantisce il suo diritto di acquisto dell'immobile entro un determinato periodo di tempo - stabilito appunto sul contratto - ad un prezzo prestabilito. L'affitto con riscatto viene gestito quindi attraverso un duplice contratto: il primo riguarda il contratto d'affitto standard, il secondo invece prevede l'opzione d'acquisto con i termini fissati con il proprietario dell'immobile. Dal momento in cui si sceglie l'opzione di acquisto, tutti i canoni mensili versati da quel momento in poi verranno detratti dal prezzo pattuito per l’acquisto della casa. Questa è una soluzione per tutti coloro che da anni vivono in affitto e decidono di commutare il canone mensile in una rata per l'acquisto dell'immobile, ma non possono accendere un mutuo. L'aspetto positivo, inoltre, è che tutte le spese restano a carico del proprietario (Imu compresa) fino a quando non si diventa effettivi proprietari dell'immobile.

lo shopville le GRU di grugliasco

anche questa settimana a fare shopping, così ci siamo già fatte i regali di natale ,che tanto vicino alle feste non si può fare perchè i prezzi salgono, invece adesso trovi qualche occasione !!(piccolo video)

l'ingresso delle gru
grande ( mezz'ora a piedi dalla stazione , comodissimo e pedonale ) ma a parte OBI e MEDIAWORLD   gli altri negozi sono quelli del centro di torino .
ci sono però le offertissime del carrefour.

nel negozio esterno di casaterra c'era una grattugia bellissima a forma di riccio peccato che sono povera altrimenti l'avrei comprata anche se non valeva quei soldi !!!

 dopo quello che avevo visto a casalecchio di reno a bologna questo è il secondo shopville che visito .. ma preferico l'ikea anche se è solo per la casa e non per la persona ...

non sapevo però che allo shopville c'era pure la palestra per le persone che non fanno movimento perchè hanno sempre il culo seduto in macchina !!! :)))))
negozio di cose di casa" casaterra"
care ma belle e di designe


martedì 24 settembre 2013

Frollini striati alle 5 farine

Ingredienti :
120 g di farina bianca
50 gr di farina integrale
1 cucchiaio colmo di farina di mandorle
1 cucchiaio colmo di farina di riso
1 cucchiaio colmo di farina gialla fine
150gr.di burro
1 uovo
75 gr di zucchero
1 barretta di cioccolato fondente fuso a bagnomaria


PREPARAZIONE :
miscelare insieme le farine,  montare il burro  e zucchero con una frusta (meglio se elettrica) , aggiungere l'uovo,  e con fruste per impastare amalgamare le farine al composto versando lentamente e poco per volta .
Mettere in una tasca senza beccucci e formare tante placchette tonde ( o altre forme) , infornare nella parte più bassa del forno a 175 gradi per 15 minuti .
Lasciare raffreddare e decorare a piacere con il cioccolato fuso messo in una siringa .
Buonissimi! :P ♥ ♥ ♥

domenica 22 settembre 2013

Spiedini di pesce al limone e menta

Ingredienti :

-Pesce a piacere a seconda della
Quantità di persone
-zucchine
-peperoni
-vino bianco
-sale
-olio di oliva
-salsa di olio extravergine, succo di limone+buccia grattugiata, sale, origano, aglio, pepe o peperoncino piccante qualche fogliolina di menta .

                      PREPARAZIONE :
tagliare a pezzi le zucchine e i peperoni e il pesce se necessario , fare degli spiedini con gli appositi stecchi di legno alternando pesce con verdure, mettere in padella con un filo d'olio d'oliva e cuocere aggiungendo il vino bianco q.b. perché non attacchi sul fondo e non bruci .
Quando sono quasi dorati e cotti aggiungere la salsa e finire la cottura , in tutto circa 20-25 minuti .

Una delizia da fare per le feste e con pochi soldi, ma degna di un ristorante a 5 stelle e pure veloce da preparare se si ha fame .

sabato 21 settembre 2013

I Pizzoccheri all'uovo (sono molto più buoni)

200 gr di farina di grano saraceno ( o meglio ancora metà bianca e metà saraceno)
50 gr.di farina bianca
2 uova
Acqua q.b.
1 pizzico di sale
Mezzo cucchiaio d'olio di oliva
Impastare le farine con le uova  , l'olio e il sale , aggiungere mezzo bicchiere di acqua circa per ammorbidire l'impasto e lavorarlo bene .
Tagliarlo a pezzi per poterlo passare nella macchina della pasta dal numero 1 al 3  (oppure stenderlo con il mattarello ad uno spessore di circa 2 mm e tagliarlo a striscioline corte e larghe di 1 cm ) e passarlo più volte piegando a metà e ripassando (perché la farina di grano saraceno rende l'impasto fragile )in modo che si indurisca e successivamente passarlo nella parte delle tagliatelle avendo cura di mettere un pezzo corto per volta cosi da fare direttamente i Pizzoccheri senza dover tagliare le tagliatelle dopo.
Farli cuocere in abbondante acqua salata per 3 minuti circa.
Per il ragù:
Preparare un ragù con una manciata di misto per soffritto in una padella con olio di oliva, aggiungere 200 gr di carne macinata  , lasciare cuocere 10 minuti , aggiungere dei pomodorini sbollentati 1 minuto e pelati precedentemente , lasciare cuocere  per 20 minuti circa aggiustando di sale e volendo di pepe , aggiungere del basilico fresco e servire sui Pizzoccheri con una spolverata di parmigiano grattugiato.
:P♥♥♥
Subito pronti per un n menù da ristorante.
Si possono fare anche con semplice farina integrale come ho fatto in precedenza (vedi post )

Dal web: come difendersi in caso di smarrimento di uno smartphone Android

Per i possessori di smartphone Android, Google ha da poco lanciato il proprio servizio di localizzazione del dispositivo, al momento non esiste ancora nessuna applicazione ma permette di effettuare diverse operazioni. Per abilitarlo : Apri Impostazioni Google dal menu di app del dispositivo. Tocca Gestione dispositivi Android. Puoi attivare le seguenti opzioni: Localizza questo dispositivo da remoto. Consente di localizzare da remoto un dispositivo e di trovarne la posizione approssimativa su Google Maps. Per i dispositivi che utilizzano la versione 4.1 e versioni successive, deve essere inoltre abilitato l’accesso alla posizione. Per attivarlo, seleziona Impostazioni Google > Posizione > Accesso alla posizione. Consenti ripristino dati di fabbrica da remoto. Consente di cancellare da remoto tutti i dati sul dispositivo. Tocca questa opzione, quindi seleziona Attiva per attivare l’amministrazione del dispositivo.   Per localizzare lo smartphone basta collegarsi al sito  android.com/devicemanager ed effettuare il login con il nostro account Google.
Articolo completo

venerdì 20 settembre 2013

Dal web : il re del pollo

Mezzo secolo fa. È in questo contesto che arriva in città Mario Valentini, “romano de Roma”: sorpreso dalla mancanza di rosticcerie come quelle a cui era abituato nella Capitale, scommette che anche i torinesi non sapranno resistere al profumino di un bel pollo arrosto, e decide di aprire un negozietto nella popolosa piazza Santa Rita, in uno dei quartieri dove il melting pot è più vivace.Se le intenzioni di Mario erano di tornare a Roma dopo un paio d’anni, il successo dei suoi polli allo spiedo è tale da farlo rimanere definitivamente a Torino, dove con l’aiuto del figlio Achille apre un negozio dopo l’altro. Nasce così la catena di Girarrosti Santa Rita, sedici punti vendita in città e sette nella prima e seconda cintura.

Anche oggi la famiglia Valentini è sempre al comando, con la terza generazione in piena attività. Di recente l’insegna gialla e rossa ha varcato i confini regionali: a Termoli, in Molise, sta facendo furore, mentre nel centro di Milano l’apertura è imminente.

Articolo completo

giovedì 19 settembre 2013

dal web: Esami del sangue

Importante novità nell’ASL TO 3. Da sabato 28, i cittadini che si prenoteranno potranno effettuare il prelievo ematico per esami, e consegnare materiale biologico (urine, ecc) anche al sabato mattina. La differenza sta solamente nel luogo: il sabato mattina non si dovrà andare al centro prelievi di via Brigata Cagliari, bensì alla stanza n. 72 del poliambulatorio chirurgico, dalle 8,10 fino ad esaurimento di tutti i prelievi prenotati. Il ritiro, invece, seguirà la consueta strada, e potrà essere ritirato al Cup di via Fenestrelle.Per accedere al servizio occorre però prenotarsi presso la segreteria del Laboratorio analisi dal lunedì al venerdì dalle 10,30 alle 11,30, recandosi personalmente o, telefonando al numero 0121 233.280, con invio successivo della richiesta del medico tramite fax al  numero 0121 233034, oppure tramite email all’indirizzo: segrelab@asl10.piemonte.it.Il progetto è stato voluto  dal direttore generale dell’ASL TO 3, Gaetano Cosenza, ed organizzato dal direttore del Laboratorio, Maria Rita Cavallo, in collaborazione con i vari Presidi coinvolti sanitari.L’apertura al sabato mattina, all’Ospedale di Rivoli sarà attiva già da sabato 21. In questo caso, gli utenti possono prenotare il prelievo in qualsiasi giorno della settimana, e fino alle 12 del venerdì precedente l’esame, presso gli sportelli del Laboratorio analisi di Rivoli, sito al 3° piano, muniti di impegnativa medica, dalle ore 10 alle 15.E’ anche allo studio da parte della Direzione generale dell’Azienda sanitaria l’apertura al pubblico il sabato mattina anche del Cup , il Centro Unificato di Prenotazioni.

TORTA LINZER

questa è fatta con la marmellata di mele renette e arancia  

questa è fatta con la variante di olio e farina di riso ... buonissima !! 
Ingredienti :
200 gr di burro ( o 100 di burro e 100 di margarina o 100 di burro e 100 ml di olio di semi)
75 gr di zucchero a velo
50 gr di farina di mandorle (o mandorle tritate)
1 uovo
250 gr.di farina ( o anche con aggiunta di una manciata di farina di riso)
1 bustina di vanillina
Marmellata q.b.


PREPARAZIONE :
Montare il burro con le fruste elettriche , aggiungere lo zucchero mescolato con le mandorle tritate e sempre sbattendo unire l'uovo e infine la farina poca per volta e la vanillina,  montare per alcuni minuti.
Mettere il composto in una sac a poche e formare uno strato di pasta in una teglia imburrata e infarinata(20 di diametro) , stendere uno strato di marmellata  e sopra sempre con la sac a poche fare delle strisce di decorazione come per le crostate.
Cuocere in forno grande ( preriscaldato) 20 minuti a 200 gradi.
Buona e friabile come un frollino e gustosa come una crostata, di sicura riuscita .( per altre crostate vedere nel blog.)
:P♥♥♥
altre crostate  e altre ancora   ecc...

L'IKEA di collegno

il burger king di collegno
 vicino all'ikea
(che poi la cosa più decente
 di questi posti
sono le patatine )
l'ikea di collegno : entrata 


















ieri all'IKEA
di collegno
( noi a piedi per mezz'ora perchè una passeggiata di mattino fa bene ,
però che io sappia dovrebbe esserci la navetta gratis dal centro di collegno)
tante belle  cosette ( tre ore per girarla tutta nei suoi 2 piani)tra cui dei tendoni di cotone a soli 18
euro la coppia...

quì te li sogni , non li trovi nemmeno dai cinesi....e se le trovi sono patacche sintetiche !! che per riuscire ad abbinarle devi spremerti la fantasia!!  poi ci sono cose che sono un po' più a prezzo comune , ma in sostanza alla fine dello scontrino , io che ho comprato cose a 1 euro a 2 e tre euro , risparmio la metà . vi rendete conto che un tagliere in plastica di media dimensione quì lo pago almeno 9 euro e lì invece 2 euro?  e i gancetti per le posate da appendere ,che dai cinesi( che vengono ruggini ) la confezione da 5 è a 1 euro, invece all'ikea c'è la confezione da 10 per 1 euro? e i misurini da 1 ml , 5ml, 15ml, 100ml tutti assieme a 1 euro, da COIN a torino me li vendeva a 10 euro e infatti non li avevo comprati?
poi parlano male dell'ikea , è tutta invidia ! anche Paolo MIGONE( il comico) perchè non vuole andare all'ikea ! risparmia !!! :) :) probabilmente ha soldi più di me !!!

la bellissima cucina che quì non troveresti
nemmeno dai cinesi a quel prezzo e qualità

la sua isola bellissima che con tutto quello
che faccio da mangiare mi servirebbe .....





mercoledì 18 settembre 2013

Dal web - nuove regole per chi paga in ritardo

Dal 1/9/2013 (*) sono entrate in vigore nuove regole che i fornitori di energia elettrica e di gas devono rispettare in caso di morosita' dell'utente, fissate dall'AEEG (Autorita' per l'energia elettrica ed il gas) con la Delibera 67/2013 che ha modificato le regole precedentemente valide in ambedue i settori (Delibera 4/2008 per l'energia elettrica e Delibera 99/2011 per il gas). Persiste l'obbligo, tramite l'invio di una raccomandata a/r, di avvisare l'utente del mancato pagamento della bolletta e del conseguente rischio di subire la sospensione della fornitura di elettricita' o gas, con queste novita':- il termine di pagamento ingiunto con la lettera NON puo' essere inferiore a 15 giorni dall'invio della stessa, 5 in piu' rispetto al termine precedentemente valido. Non solo: nella lettera deve essere specificato il giorno dal quale parte il conteggio del termine, e se esso non corrisponde all'invio (ma all'emissione) il termine minimo utile per pagare dev'essere di 20 giorni; 

Il termine entro il quale puo' scattare la sospensione della fornitura, che ugualmente deve essere indicato nella lettera, NON puo' essere inferiore a tre giorni lavorativi dalla scadenza utile per pagare;- in caso di mancato rispetto dei propri obblighi o dei termini suddetti il fornitore deve accreditare in bolletta un indennizzo automatico che in alcuni casi e' di 30 euro (sospensione della fornitura senza aver inviato il preavviso) ed in altri e' di 20 euro (sospensione della fornitura attivata prima della scadenza del termine utile per pagare o prima dei tre giorni lavorativi successivi). Di tale suo nuovo obbligo il fornitore deve dare notizia nella lettera di preavviso.Si ricorda che nella lettera di preavviso deve anche essere resa nota la modalita' con la quale l'utente deve comunicare al proprio fornitore l'avvenuto pagamento. Solitamente viene indicato un numero di fax ma per sicurezza e' bene -soprattutto se si e' a ridosso della scadenza del termine utile per pagare- inviare una raccomandata a/r. Si ricorda anche che se la comunicazione avviene quando l'utenza e' gia' sospesa, la riattivazione deve avvenire entro massimo 2 giorni feriali (uno nei contratti di energia elettrica se la comunicazione viene fatta entro le ore 18), pena il pagamento da parte del fornitore di un indennizzo di 30 euro. Infine e' bene sapere che la riscossione degli indennizzi automatici NON pregiudica mai la possibilita' di chiedere un rimborso del danno, procedendo, come primo passo, con l'invio di una messa in mora.

lunedì 16 settembre 2013

BIOVE e BIOVETTE piemontesi ..... son le mie predilette( per far rima con biovette)

oggi finalmente dopo vari tentativi , perchè volevo farcela da sola come ho fatto con i bocconcini  e altri tipi , ho dovuto guardare nel web ( su viva la focaccia dove c'è un omino in gamba che fa dei bellissimi video) perchè nel mio libro del pane non si capisce ( potevano mettere anche delle foto però... ).
comunque ecco le mie BIOVETTE piemontesi :
premetto che è meglio avere un forno ventilato per la perfetta riuscita delle biove .
ancora meglio è mettere un pezzettino di cartoncino per tenere aperto il forno di quei 2-3 mm in modo che esce il vapore durante tutta la cottura ... io facendo così mi sono venute perfette 3 biovette  su 4 . e poi un consiglio per averle croccanti appena sfornate è mettere 1/3 di farina di grano duro e gli altri 2/3  di farina "00" (ho sperimentato oggi, vedi foto sotto)( vedi anche le rosette che sono più facili)



il taglio va sempre fatto profondo un po' più di metà e mai aggiustarlo , un taglio netto e deciso e centrale ...

queste erano troppo piccole e lunghe  però buonissime anche
al primo tentativo

la ricetta per 4 biove:

250 gr. di farina "0" o "00" o preferibilmente “manitoba”o quella per pani ,meglio ancora se miscelata mista .
 mezzo cucchiaino di zucchero ,
 1 cucchiaino di sale ,
 2,5 -3 cucchiaini di lievito madre o quello di birra (circa mezza bustina ), 
 120 ml di acqua c.ca , 
1 cucchiaio di olio extra .





per l'impasto si miscela la farina con il sale , lo zucchero, il lievito , si aggiunge l'acqua e l'olio extra , si impasta fino ad ottenere un impasto bello sodo . si lascia  lievitare in forno solo con la luce che corrisponde a 30 gradi per mezz'ora c.ca ( io le lascio come gli altri pani cioè 1 ora e mezza o 2) , si reimpasta un minuto , e poi si segue la procedura delle immagini dopo aver tagliato a metà esatta l'impasto .

si rimette a lievitare ancora per 1 ora (come foto 7) , si procede come nelle foto(8-9-10-11-12) e poi si mette a cuocere a 200° per mezz'ora c.ca . 


sono piccole biovette che stanno in una mano !! 
non riusciranno tutte perfette ma alcune superano la perfezione !!!

:) 
queste sono con 3/4 di farina "00"
e 1/4 di manitoba 

domenica 15 settembre 2013

Torta cappuccina

Ingredienti per la torta alla vaniglia ( spagnola )
250 gr. Di farina
250 gr di zucchero
150 gr.burro morbido
4 uova
La buccia di un limone grattugiata
1 pizzico di sale
180 ml di latte ( o yogurt bianco)
Mezzo cucchiaio di lievito x dolci
Vaniglia o vanillina


PREPARAZIONE :
Sbattere il burro con lo zucchero e la buccia del limone grattugiata per montarlo ,poi appena e montato ,aggiungere 1 alla volta i tuorli (sempre sbattendo )e il sale ,quando sono incorporati (mescolando con una frusta dal basso verso l'alto) , aggiungere un po' di farina setacciata, mescolare sempre nello stesso modo , aggiungere un po' di latte , poi ancora un po' di farina fino a finirli, aggiungere il lievito.
Montare gli albumi a neve e incorporarli al composto sempre continuando a mescolare dal basso verso l'alto .
Imburrare e infarinare una tortiera di media grandezza  un po' alta perché deve riempirsi di 3/4 .
Infornare a 180 gradi per 45 - 60 minuti (forno grande)
160 gradi (forno piccolo ).fare la prova stecchino.


Ingredienti x la crema besciamella:
Se si vuole farcire , si può fare una besciamella al cappuccino
(buonissima) con 40 gr di burro, 40 gr. Di farina, una caffettiera da sei di caffè e il resto latte (da farne mezzo litro in tutto )e circa 9 cucchiaini colmi di zucchero .


In un padellino antiaderente far sciogliere il burro, aggiungere la farina mescolando con una frusta e aggiungere il caffèlatte zuccherato e quando si addensa è cotta (10 minuti circa) lasciare raffreddare mescolando di tanto in tanto in modo che non faccia pelliccine .
Farcire la torta tagliandola in metà e spolverizzare di zucchero a velo .
Conservare in frigo.


Io ho fatto una dose minima per provarla ma la ricetta è per una torta grande .

sabato 14 settembre 2013

Filastrocca - il porcino-

Sono perso qui nel bosco
In un mattino fosco!
Sono grande e piccolino
Mi presento ,Sono il porcino.
Son pregiato e succulento
E non esco se c'è il vento!
Se mi cerchi fa attenzione a non pestarmi
Brutto coglione!
Mi vesto sempre uguale
Di marrone e bianco autunnale!
Sono come una spugna
Ma non mi toccare se ho del viola di una prugna!
Raccoglimi con destrezza
Sarò la tua ricchezza!
Fammi fritto o impanato
Farò la gioia del tuo palato!
Il mio amico si chiama aglio
Non mi separo nemmeno x sbaglio!
Ma ricorda che dopo avermi mangiato
Il digestivo è obbligato!
Se tu invece mi vuoi conservare
Non mi surgelare !
Sotto vetro con dell'olio mi conservo
Ma son più caro del petrolio!
Se ti puoi accontentare
Lo champignon ti posso consigliare!
Molto usato in cucina
Con ricetta sopraffina!
Sono il fungo più pagato
E pensare che il bosco ce l'ha regalato!

Tappi di pane (gaute la nata = togliti il pensiero)

Il procedimento dei panini speziati  (io ho fatto la dose di 250 gr di farina e con lievito madre VEDI post)solo che fatti nella teglia dei muffin oliandola e infarinando bene i pani  , fargli un taglio in mezzo in modo che quando lievitano rimangano più simili ai tappi di sughero e  poi una volta cotti farcirli di formaggio fuso. da servire tiepidi come i salatini .

Oggi li ho fatti senza il sesamo ma è meglio mettercelo.

Se poi si vuole , si possono fare pure più piccoli, in stampi da pasticcini e farcirli con salse varie ( maionese, ketchup, senape ecc.) ?

Sempre con sesamo sopra che fa da decoro ed è pure buono !

giovedì 12 settembre 2013

Polpette di ragù e piselli

Polpettine di ragù con piselli
-Avanzo del ragù degli arancini ( vedi ricetta )
-panepesto
-1 uovo
-pezzetti di formaggio gustoso stagionato
-sugo di pomodoro e basilico come salsa per accompagnarle.
Mescolare il ragù già pronto, aggiungere una manciata di pezzetti di formaggio gustoso stagionato, l'uovo, panepesto q.b., formare delle palline  che metteremo in teglia con olio e inforneremo a 180 gradi per 20-25 minuti .
Versare il sugo di pomodoro e basilico sopra alle polpette ,
da  servire calde!
Buone e così non si butta via niente!
:D :P♥

ARANCINI

Ingredienti                   videoricetta

-  200gr  di riso buono
- 3 uova
- 50 g tra parmigiano grattugiato e pecorino
- 100 g di carne macinata
- 70 g di pisellini
- 50 g di scamorza o provola o altro purché gustoso
- 1 cipolla piccola
- mezzo bicchierino di vino rosso
- 2 cucchiai di passata di pomodoro
- 2 noci di  burro
- olio d’oliva extra vergine
- pane grattugiato
- sale e pepe
- olio di semi per friggere

Preparazione:
Preparate il ragù molto asciutto con burro, olio, cipolla tritata, vino, carne macinata ,piselli e passata aggiustate di sale e pepe .( la quantità di ragù naturalmente è per più arancini ma si può riutilizzare vedi post)

Fate cuocere il riso e scolatelo per bene, unite una noce di burro, il formaggio grattugiato, 1 tuorlo, mescolate per bene e poi stendete il riso su un vassoio per farlo raffreddare.

Tagliate il formaggio gustoso a tocchetti e sbattete due uova in un piatto ( o l'albume avanzato+ 1 uovo)

Nel cavo di una mano adagiate un po' di riso e stendetelo leggermente, al centro poneteci un pochino di ragù  e qualche tocchettino di formaggio. Coprite con altro riso cercando di racchiudere ben bene all'interno il ripieno e facendolo a forma sferica o di pera.
(Con le mani viene bene a pera perché prende bene la forma dalla mano piegata.)

Passate l'arancino appena fatto nell'uovo sbattuto, poi nel pan grattato ed infine friggetelo nell'olio di semi caldo per un minuto fino a doratura.
Serviteli caldi.

Buonissimi freschi ! :P♥♥♥
Li avevo mangiati in sicilia ma erano riscaldati!

Fagiolini in umido con pomodorini

Fagiolini in umido con pomodorini

Prendere dei fagiolini teneri e togliere le punte dalle 2 estremità  oppure quelli surgelati.
Fare un soffritto di cipolla o aglio , aggiungere i fagiolini , i pomodori, aggiustare di sale, , aggiungere il basilico fresco e cuocere per 20 minuti circa .
Si possono accompagnare con un buon emmenthaler svizzero.
Buon appetito  !

mercoledì 11 settembre 2013

Morbidi baci al cioccolato ( baci di alassio)

questi sono con il liquore al cioccolato 
Igredienti :
100 gr di farina di frutta secca (mandorle e nocciole)
50 gr di farina bianca(oppure tutta farina di frutta secca)
30 gr.di cacao in polvere
125gr di zucchero (meglio se a velo ma anche semolato va bene)
1 cucchiaio colmo di miele
2 albumi ( o 1 albume e un bicchierino di liquore al cioccolato) 
Volendo dell'Aroma vaniglia o vanillina  Nutella per farcire(oppure una barretta di cioccolato fusa )


PREPARAZIONE :
Mescolare insieme tutte le farine  con lo zucchero , aggiungere gli altri ingredienti meno la nutella che terremo per la farcitura .
Mettere il tutto in una tasca e formare tante conchiglie in una teglia foderata con carta da forno.
Infornare( nella parte più bassa) in forno caldo a 160 gradi per 15 minuti non di più altrimenti non rimangono morbidi .
Lasciare raffreddare e farcire con nutella accoppiandoli .
Poi conservare in frigo per mantenere la morbidosità .
Con l'avanzo dei 2 albumi di ieri dei krumiri ho fatto dei baci oggi.
sono molto simili ai baci di alassio (che non è altro che pasta di mandorla modificata con nocciole e con aggiunta di miele e cacao ).

martedì 10 settembre 2013

KRUMIRI CLASSICI = paste di meliga ( o quelli del monferrato)

Ingredienti :
175 gr. Di farina bianca
75 gr di farina gialla fine
Buccia di  1 limone grattugiata
75 gr. Di zucchero a velo
*100-150 gr di burro a pezzetti( o metà burro e metà olio di semi)
2 tuorli d'uovo
1 bustina di vanillina
*1 cucchiaio di miele fluido
*mezzo cucchiaio di cacao amaro in polvere ( quelli contrassegnati con l'asterisco sono per fare  quelli del monferrato )
gli asterischi sono per la versione del monferrato 
ma il burro è per tutte e due le versioni

PREPARAZIONE :
Mettere in una terrina le farine mescolate  insieme con lo zucchero e la vanillina e aggiungere tutti gli altri ingredienti .
Impastare bene con le mani o con un mixer.
Quando è perfettamente amalgamato , metterlo in una tasca da pasticcere e formare dei biscotti lunghi ( e curvi )di qualche cm e a righe ( che possono essere fatte con una forchetta (nella foto quelli grandi)o  direttamente con la punta dentellata della tasca (nella foto quelli piccoli) ).
Metterli in teglia con carta forno e infornarli a 180 gradi x circa 15 minuti, fino a doratura.
Mangiarli quando sono freddi per poterli assaporare bene.
Un classico che è buonissimo!
:P ♥♥♥

i krumiri per pasticceria che hanno in aggiunte il miele e un pizzico di cacao
amaro in polvere che li rende buonissimi , una via di mezzo tra quelli antichi
e la meliga classica 

sabato 7 settembre 2013

Polpette al pangasio

Mettere nel robot da cucina un filetto di pangasio con 4 aggiughe pulite dalla lisca , del prezzemolo,  una manciata di capperi saporiti,  uno spicchio d'aglio e tritiamo .
Ottenuto il composto bello mescolato , aggiungiamo l'uovo , mescoliamo , aggiungiamo del panepesto per asciugare un po' il composto e formiamo delle palline che impaniamo nella farina poi nel latte e nel panepesto , mettiamo il tutto nella teglia con olio le facciamo rotolare in modo che si ungano e inforniamo a 180 gradi per 40 minuti circa rigirandole a metà cottura.
Un modo gustoso per mangiare il pangasio che altrimenti non sa di niente!


Altri modi nel blog oppure qui nel risotto

venerdì 6 settembre 2013

Pancarré (per una colazione da rè) - per la colazione dei golosi

si può tostare una volta freddo e conservare in latta come i lagaccio
Ingredienti :
260 gr di farina "00"
2 cucchiaini e mezzo di lievito madre essiccato.
20 gr di burro fuso
1 uovo
1 cucchiaino di sale
Mezzo cucchiaino di zucchero
100 ml di latte
PREPARAZIONE del pane brioche goloso :
mettete la farina in un recipiente o nell'impastatrice .
Aggiungete il sale,  lo zucchero e il lievito e miscelate bene .
Versate il latte a temperatura ambiente , il burro fuso(oppure si può mescolare insieme burro fuso e latte freddo che rende il tutto a temperatura giusta e non impedisce la lievitazione )e l'uovo sbattuto un pochino con una frusta (lasciandone un cucchiaio da parte che servirà per spennellare) .
Lavorate bene la pasta fino a che non risulta morbida ed elastica (se servisse ancora un pizzico di farina,  aggiungetela ).
Formata una palla , lasciatelo lievitare coperto con la pellicola  ,in forno con la luce per 1 ora e mezza , meglio 2.
Riprendete l'impasto,  che sarà circa il doppio (se non lo è non preoccupatevi,  si rifarà nella seconda lievitazione) e rilavoratelo per 1 minuto e stendetelo con il mattarello formando un rettangolo della lunghezza dello stampo da plum cake e arrotolatelo su se stesso .
Mettetelo ora nello stampo foderato di carta forno e spennellatelo con l'uovo rimasto e rimettetelo a lievitare per un'ora o 1 e un quarto fino a che non sarà davvero raddoppiato il volume .
Accendete il forno e cuocetelo a 200 gradi per 25 minuti circa.
(Se dorasse troppo in superficie mettete un foglio di alluminio appoggiato sopra ) .
Ora lasciate raffreddare e tagliate a fette il VOSTRO  pane bauletto fatto in casa buonissimo e spalmateci sopra burro e marmellata .
La delizia sul palato vi compenserà !
volendo si può anche tostare e diventa fetta biscottata...
♥♥♥
Oppure se preferite q uello al sesamo (qua)

giovedì 5 settembre 2013

FROLLINI CIOCCHINI


INGREDIENTI :

-250 gr. Di farina bianca "00"
-1 bella manciata di farina di mandorle
-Mezza fialetta di aroma arancia 
-1 bustina di vanillina
- mezza barretta di cioccolato fondente tagliato a pezzetti
-150gr.di burro 
-75 gr di zucchero
-zucchero a velo x decorare



PREPARAZIONE :
In un recipiente Miscelare insieme le farine, la vanillina, lo zucchero, aggiungere il burro a pezzetti e l'aroma arancia,  mescolare e quando è quasi impastato ,unire amalgamando bene i pezzi di cioccolato fondente senza farlo fondere .
Formare una palla(se risultasse troppo molle perché è stato manipolato troppo , metterlo mezz'ora in frigo coperto da alluminio) e stenderlo con il mattarello a uno spessore di 1-1, 5 cm .
Ricavarne dei biscotti di forma a piacere e metterli in teglia foderata di carta forno  e infornare a 175 gradi per 15 minuti circa, nella parte più bassa del forno.
Devono dorarsi appena .
Sfornarli e spolverizzarli di zucchero a velo.
Buonissimi!  :P
♥♥♥

Il gusto di questi frollini è un insieme tra i baci di dama(quelli senza nocciole, quelli al cacao ) e i canestrelli solo che hanno le gocce di cioccolato e sono UGUALI  ai CIOCCHINI del MULINO BIANCO solo che questi sono fatti con le MIE  MANI e quindi freschi .vedi anche le nocchie

risotto al ragu'

risotto semplice e veloce da preparare , il classico risotto al ragu'.
soffriggere del misto per soffritto ( vedi ragu' veloce ) , aggiungere un po' di carne trita , aggiungere dei pelati in scatola , sale , versare del riso a seconda di quante persone  e cuocere per la cottura del riso  aggiungendo acqua per la cottura, poi aggiungere del basilico e buon appetito !!! :p
in alternativa si può usare anche della salsa al peperone invece dei pelati ... buonissimo !

martedì 3 settembre 2013

Taglio ai capelli

Come ogni 2 mesi oggi tocca alla parrucchiera di casa (cioè io) a fare i capelli a me e mia sorella(http://violella.blogspot.it/).
Dovevo farlo di mestiere ma pazienza , oggi è martedì e come tutti i parrucchieri apro la bottega ,solo che è gratis !
Chissà perché i parrucchieri tengono chiuso il lunedì!  Forse perché alla gente non piace farseli lavare di lunedì?  Ma solo farsi belli per il fine settimana?
Beh ! Io ho un vantaggio che li taglio e me li taglio il giorno che mi pare pure la domenica ! Tieh!
♥♥♥

lunedì 2 settembre 2013

Tortini di asparagi e spinaci

INGREDIENTI : ( videoricetta)

una decina di asparagi , una manciata di spinaci lessi, una manciata di parmigiano grattugiato ,50 g  circa di mollica di pane fresco , 100 ml di panna da cucina , 1uovo , 25-30 g di burro ,pangrattato , noce moscata ,sale.
              
                               PREPARAZIONE :
Pulite gli asparagi, eliminate la parte dura del gambo, lessateli oppure  cuoceteli a vapore, per 7-8  minuti e
riduceteli  a fettine.
Sciogliete a bagnomaria il burro.
Fate fondere una noce di burro in una padella, unire gli asparagi e gli spinaci con un  pizzico di  sale, lasciate insaporire per 3-4 minuti e frullateli con un mixer a  immersione fino a ridurli in una purea  omogenea.
Unite le uova, la  mollica di pane imbevuta  nella panna, il parmigiano, un pizzico  di noce moscata , con l'apparecchio in movimento, unite il burro sciolto.
Prendere degli stampi da muffin e inburrarli e cospargere di pangrattato , versare il composto ottenuto e infornare a 180 gradi per 20 minuti circa ,
poi decorarli ancora con del parmigiano grattugiato e lasciare che si fonda un po'  ,
servire caldi !
BUONI da antipasto serviti con della FONDUTA di FORMAGGIO .