Cerca nel blog

giovedì 29 gennaio 2015

biscotti e/o bastoncini al cacao

Ingredienti :
20 gr di nocciole tritate
20 gr di farina di mandorle ( o mandorle tritate)
150 gr di farina "00"
50 gr di farina di riso
1 bustina di vanillina 
2,5 cucchiai di cacao in polvere
150 gr di zucchero di canna 
La buccia di 1 arancia grattugiata
1 uovo
5 cucchiai di olio di oliva 
2 cucchiai di acqua 


PREPARAZIONE X 20 biscotti:
Mescolare insieme le farine , le  nocciole , le mandorle , la vanillina , lo zucchero, il cacao, la buccia dell'arancia , unire al centro , l'uovo, l'olio e l'acqua, impastare bene con le mani come per una pasta frolla e raccogliere a palla , stendere con il mattarello ad uno spessore di circa 4mm circa , ricavare tanti biscotti tondi con le formine per i biscotti .
Nel frattempo accendere il forno a 175° , preparare il piatto da forno foderato di carta forno mettere tutti i biscotti , infornare per 15 minuti , lasciare raffreddare , spolverizzare di zucchero a velo . 
Buonissimi ! Golosi e nutrienti ! 



martedì 27 gennaio 2015

Albero genealogico ( filastrocca sulla vita)

Ha radici assai lontane 
Molto più sotto delle vecchie sottane 
Scorre la linfa che tiene in vita 
Come in un'arteria infinita 
Cresce nel tempo allungando le mani 
Abbracciando parenti vicini e lontani 
Mescola e confonde cellule atomi e li diffonde 
Tiene insieme tradizioni , comportamenti e sensazioni 
 Ma quando succede lo strappo di un ramo 
Tutto si perde , pure  Eva e Adamo 
Anche in natura c'è impotenza su  ciò che si è perso in questo universo 
Ma se si osserva da molto vicino Nuove gemme faranno capolino 
Continua il processo di riproduzione pulsando e facendo pressione 
Ma sempre con grande passione 
Rinasce vicino a ciò che è perduto 
Aprendosi al mondo e facendo un saluto... Chiude lo strappo  e che sia il benvenuto !
L'albero genealogico ci insegna , non è solo legna 
E Se osserviamo aprendo anche il cuore 
Gli occhi vedranno l'evoluzione con grande stupore !

lunedì 26 gennaio 2015

Zuppa e polpette di cavolo ( verza)

ingredienti x la zuppa
1/4 di una verza ( cavolo)
1 cipolla 
3 patate 
1 gambo di sedano 
2 carote 
Prezzemolo
Sale grosso ( 3 pizzichi )
60 gr di salame cotto 
40 gr di burro 
Mezzo spicchio d'aglio tritato 
1 pizzico di noce moscata 









 PREPARAZIONE della zuppa :
Tagliare a listarelle il cavolo , la cipolla , le patate a pezzetti , le carote , il sedano a rondelle , il salame lo tagliamo a striscioline , l'aglio tritato , il prezzemolo tritato, saliamo e mettiamo tutto in una pentola da due litri e riempiamo d'acqua ( circa 1,5 lt) , aggiungiamo la noce moscata e portiamo ad ebollizione e lasciamo cuocere per circa 30 minuti , aggiungiamo il burro , lasciamo che si insaporisca e serviamo con crostini di pane e con cubetti di formaggio gustoso a piacere .
Ottima zuppa di cavolo ! ❤️❤️❤️❤️❤️

oppure : zuppa di cavolo con trippa , zuppa olandese di cavolo e mele  , e tante altre zuppe e minestre qui 

Per 7  polpette
lessare un quarto di cavolo( verza) , 2 carote , lasciare intiepidire e mettere tutto tagliato fine in un recipiente . Aggiungiamo 1 uovo , una manciata di prezzemolo tritato e uguale di basilico ,  uno spicchio d'aglio tritato o spremuto , 60 gr di salame cotto a fette e tritato fine , 3 cucchiai di parmigiano grattugiato e altrettanto di pecorino grattugiato , 3 pizzichi di sale fino , pangrattato q.b. ( le polpette Non devono essere troppo asciutte ), formare delle palline , sistemarle in teglia unta molto bene di olio e infornare a 180 gradi per 20-30 minuti . 
Ottime polpette ! Io adoro tutte le polpette ! Sono nutrienti e sane ! E quando non si ha voglia della verdura da sola , la completano egregiamente !
oppure : polpette di pollo , polpettone del cavolo , polpette al prosciutto crudo  e altri link di altre polpette .. 


domenica 25 gennaio 2015

strudel del tirolo

ingredienti per l'impasto :
220 gr di farina 
1 uovo
30 ml di olio di oliva 
1 pizzico di sale 
80 ml di acqua tiepida 

 ingredienti per il ripieno:
600 gr di mele ( 3 mele grandi possibilmente renette)
60 gr di zucchero con un pizzico di cannella 
125 gr di pangrattato 
1 noce di burro 
60 gr di burro fuso 
una manciata di uvetta 
mezzo bicchierino di rum ( io ho messo il marsala )


PREPARAZIONE:
mettere la farina in un recipiente e unire ad essa l'uovo , l'olio, il sale e l'acqua .
Impastare molto bene , raccogliere a palla l'impasto e lasciarlo riposare 30 minuti coperto con un canovaccio .
Nel frattempo tagliamo a pezzetti le mele ( che  irroriamo di succo di limone in modo che non anneriscano) , facciamo dorare il pangrattato con la noce di burro in una padella e  mettiamo  da parte , mettiamo a bagno l'uvetta con il liquore  e mescoliamo lo zucchero con la cannella .
Ora stendiamo l'impasto con il mattarello a forma rettangolare e sottile 1-2 mm .
Uniamo pangrattato , mele , zucchero, uvetta e mescoliamo bene .
Spennelliamo l'impasto di burro fuso e poi lo rovesciamo al contrario e distribuiamo al centro tutto il ripieno di mele , lo arrotoliamo un po' e lo chiudiamo, lo spennelliamo con il burro fuso ,  poi facciamo in  modo che il bordo di chiusura rimanga di sotto e lo sistemiamo in teglia (foderata di carta forno ) e lo spennelliamo ancora con il burro fuso .
Ora inforniamo lo strudel a 180° ( già preriscaldato ) per circa 1 ora .
Spennelliamo la superficie asciutta di burro fuso avanzato e cospargiamo di molto  zucchero a velo .
Lasciamo intiepidire in modo che la crosta si screpoli e serviamo a fette …
penso sia una ricetta antica ,  è originale nel gusto , non l'avevo mai assaggiato così . Ne avevo assaggiato una versione simile quando ero in trentino a lavorare ed era altrettanto buona e molto ripiena come questa  !!
la ricetta l'ho presa da tirolo.com e poi ho cercato di farla a metà dose perché altrimenti mi venivano 2 strudel 30x13 ...poi mi dovevo nutrire solo di strudel e non mi sembrava sano …
altro modo di fare lo strudel di mele  , oppure rotolo di sfoglia con ricotta e cioccolato .

Filastrocca dell'infame


Se nella tua vita tu sei stata tradita
Rendi la moneta come fosse cosa gradita
Fai a loro capire nel restituire 
Che se si vuole avere bisogna ben volere 
Con sole poche mosse 
Usa le tue carte , ma che siano belle grosse 
In modo che le menzogne 
Finiscan nelle fogne 
Dimostra bello è chiaro 
Che nella cortesia non sempre c'è riparo
A volte quel far troppo garbato 
Può render gambizzato 
Anche il più signore di questo creato
Quindi cerca sempre di esser educato
Ricorda che la vita ti presenta sempre il conto 
E potresti non accorgerti di quanto sia salato !


sabato 24 gennaio 2015

calzone morbido

ingredienti  e preparazione  x 2 calzoni  :
200 gr di farina "00" , aggiungere 2 pizzichi di sale , mescolare , aggiungere 2 cucchiaini di lievito madre essiccato (o 1/3 di bustina di quello di birra) , 125 ml di acqua circa , 1 cucchiaio di olio di oliva o extra , impastare molto bene , formare una palla liscia e compatta e metterla a lievitare x circa 2 ore coperta con una pellicola trasparente e in forno con la luce che corrisponde a 30° .
riprendere l'impasto lievitato e dividerlo a metà, reimpastare ogni parte in modo da formare 2 palline e stenderle con il mattarello , al centro di ognuna mettere : 1 mozzarella da 100gr  tagliata a cubetti , una fetta di melanzana fritta tagliata a cubetti , 3 cucchiai di passata di pomodoro , un pizzico di sale , una spolverata di origano e 10 olive , chiudere il calzone cercando di sigillare i bordi ( se non si chiudono bene non importa , tanto quando cuoce cresce il pane e il formaggio fondendo sigilla un po' ) .
fare lo stesso per l'altro calzone .
accendere il forno in modo che sia già a temperatura di 240° .
sistemare in teglia unta con un cucchiaio di olio  i due calzoni , infornare e lasciare cuocere fino a doratura , circa 15-20 minuti .
servire caldi !!
che morbidezza e che ripieno goloso !! buonissimi e sazianti !!
oppure : calzone a ufo , albero salatino , strudel di pane nord-sud , tigelle  , sofficini leggeri e altri sfizi , palline valdostane , ciambelline romane , sofficini ai formaggi , pizza di mare  , e quattro stagioni e altre ricette di pani e salatini e varie sfiziosità sempre nel blog...



mercoledì 21 gennaio 2015

cenci dell'artusi ( chiacchiere )

ingredienti :


250 gr di farina "00"
2 cucchiai colmi di zucchero a velo 
1 bustina di vanillina 
2 uova 
2 cucchiai di brandy
1 grossa noce di burro o 2 cucchiai di olio d'oliva 
olio  di semi per friggere 
1 pizzico di sale 
zucchero a velo per decorare 

PREPARAZIONE :
mescolare la farina insieme allo zucchero a velo , la vanillina  e il sale . al centro mettere le uova , impastare un po' e amalgamare il burro a pezzetti , il brandy , lavorare a lungo l'impasto fino a risultare bello liscio  e compatto .  
formare una palla e lasciarla riposare 30 minuti in un recipiente leggermente infarinato e coperta con un canovaccio . 
stendere l'impasto sottile circa 1,5 mm tagliarlo in tante strisce lunghe circa 10 cm e larghe 3 cm , con un taglierino praticare un taglio al centro senza dividerlo alle estremità , e  una estremità  passarla dentro al taglio in modo da ottenere una striscia a doppia spirale unita ( è semplice e veloce ). 
far scaldare l'olio a fiamma vivace e quando è alla giusta temperatura immergere i cenci dell'artusi pochi alla volta in modo che abbiano lo spazio per gonfiarsi bene .
quando saranno dorati toglierli e metterli a scolare in carta assorbente , lasciare intiepidire e cospargere di zucchero a velo q.b. 
sono leggerissimi e croccanti !!
che buoni da sgranocchiare !!!!!! :) :p :p :p 



lunedì 19 gennaio 2015

Destino

L'egoismo , l'arroganza , l'ipocrisia e tutte quelle forme eccessive di fanatismo illudono l'essere umano di essere potente ma non fanno altro che distrarlo per portarlo a destinazione nel migliore dei modi !

domenica 18 gennaio 2015

Agnolotti cremosi al ragù


ingredienti x 32 agnolotti:
130 gr di prosciutto cotto
100 gr di ricotta 
100 gr di carne trita 
150 gr di passata di pomodoro
 4-5 cucchiai di parmigiano grattugiato
Misto per soffritto
Olio
Sale 
Basilico
Mezzo bicchiere di vino bianco

PREPARAZIONE 
Preparare il ragù soffriggendo il misto per soffritto ( una manciata ) in olio di oliva , aggiungere il vino , lasciare sfumare , aggiungere la carne trita , lasciare cuocere un momentino , aggiungere la passata , aggiustare di sale e cuocere per 15-20 minuti, aggiungere il basilico  . Separare la carne trita e tutto il denso dal liquido cremoso, mettere il denso di carne insieme alla ricotta , il parmigiano , il prosciutto cotto in un mixer e tritare insieme , in modo da formare un impasto morbido che servirà per riempire gli agnolotti ( lasciare da parte un cucchiaio di ripieno che lo mescoleremo al liquido cremoso tenuto da parte  del ragù in modo da fare una crema al ragù per condire gli agnolotti)  .
Preparare la pasta per agnolotti e riempirli con il ripieno , cuocerli in abbondante acqua salata per 4 minuti e servirli con la crema di ragù .
Una bomba di agnolotti ! 
Semplicemente buonissimi ! 


sabato 17 gennaio 2015

Il primo iPad mini


Cosa dire , sanno tutti com'è l'ipad della Apple.
Io non sapevo ,ma immaginavo  (come dice clooney nella pubblicità ) e quando ho toccato con mano questo mini regalo ,ho potuto verificare la sua tecnologia  e la cosa che mi ha sorpreso un po' è stato:
1) "Siri " a cui si può domandare tutto ,ma a volte ti risponde pure male ! :)))) 
2) il dizionario integrato molto utile e multilingue per scrivere correttamente e con la spiegazione di ogni parola .
3) la tastiera che è meravigliosa ! con lo sfioramento del dito scrive  e corregge subito ( se non fosse che ogni tanto si inceppa e scompaiono i tasti ) a differenza del Samsung che a volte mi predeva lettere vicine invece delle selezionate ... Per il resto cosa dire .... Trovo che sia adatto agli studenti perché per leggere e scrivere è insostituibile , ma le app lasciano a desiderare !!
le più perfette sono quelle di Apple le altre sono  quasi tutte difettose .
quelle di Android secondo me funzionano meglio ( e meno male che  quelle Apple hanno una attenta selezione  ) ... 
È una bella tavoletta  da toccare , perché è molto più elegante e sottile delle altre ! 
Come efficenza  no , la trovo difettosa come tutte le altre , a volte non ti carica tutto un post da modificare  , a volte è da riavviare solo per aver visto un video ! E le gif animate nella app delle foto non le anima per niente ! 
Il browser ha i suoi pregi e i suoi difetti , la condivisione è fatta per avere tutti oggetti Apple ( un po' ristretto ) , iPod , Mac  ecc....ma questo me lo aspettavo .
Il Wi-Fi fa abbastanza schifo perché non è sempre pronto all'uso ... 
Le foto invece sono stupende ! Le fa bellissime , sopratutto per le mie ricette ! Ma è eccessivo avere una tavoletta solo per quello , deve servire a altro ! 
penso che i dispositivi fabbricati solo in Wi-Fi  abbiano fatto un po' flop perché non è il primo e non è l'ultimo che ho tra le mani e vanno bene  si e no , non li trovo pratici , preferisco il 3G che è immediato ... 
Penso che non comprerò più un iPad e nessun dispositivo solo in Wi-Fi ...
Sono contenta di sole 4 cose ... Troppo poche per far la differenza ... Meno male che ci sono le offerte ,così per provare le cose non si sprecano nemmeno i soldi . 
Mi aspettavo molto di più da Apple , per tutto ciò che si dice , dalle code e i furti che ci sono in giro .
Penso che il Mac  sia  il migliore dei prodotti Apple ( che io non comprerò mai perché ci vuole un mutuo )  ma in ogni caso è un prodotto dispendioso molto adatto agli americani e non a noi povera gente ! 

In conclusione:
Se lo si compra per leggere e scrivere è perfetto , ma se lo si vuole per navigare in internet  , sostituire il pc  e le mail , non lo consiglio perché  non  lo sostituisce  per niente  e le mail non le importa con regolarità ( e per alcune a volte non da neppure la versione desktop) .
Penso di non aver altro da dire , solamente che è bello ! Un gran bell'oggetto .
Come tutte le cose belle .... Piacciono molto fuori ma raramente hanno la sostanza che equivale alla bellezza ! 






Il mio pupazzo di neve

Espressivo!

                                                                                     Filastrocca.... 

Con quel farfallino è un semplice sciarpino 
Così si presenta con fare carino 
Lui non si muove 
Ma l'illusione gli dà animazione 
Nell'anima conserva la sua creazione 
Diventa mistero e trasparenza 
In ogni goccia Perde essenza 
Cambiando espressione con un raggio di sole 
Ci saluta fino alla prossima stagione .

:) :) :)

martedì 13 gennaio 2015

cuori ripieni

 Cuori leggeri ma ripieni 

ingredienti per 13-14 cuori ripieni

250 gr di farina 
125 gr di zucchero
1/3 di bustina di lievito per dolci 
2 uova 
1 limone ,la buccia grattugiata
120 gr di burro o 100 ml di olio ( io li ho fatti con l'olio)
1 pizzico di sale 

Per il ripieno :
100 gr di gherigli di noce
50 gr di amaretti
50 gr di cioccolato fondente in tavoletta 
1 cucchiaio di caffè in polvere ( facoltativo)
120 gr di marmellata di castagne o castagne sbollentate e scelte 
4 cucchiai di liquore all'amaretto 


Preparazione :
Setacciare la farina con il lievito , unire lo zucchero , il sale , la scorza del limone , mescolare , unire al centro il burro( o l'olio, )un uovo e un tuorlo , impastare bene e velocemente , fare una palla e metterla in frigo ( se è con il burro altrimenti non serve ) coperta con carta oleata o pellicola trasparente .
Preparare il ripieno tritando ( le noci, gli amaretti , il cioccolato , le castagne se sono fresche ) finemente , mescolare tutto insieme alla marmellata , caffè, liquore ,ricavando un impasto morbido .
Accendere il forno a 180° e intanto stendere l'impasto che avevamo messo in frigo e ricavarne 28 cuori uguali di 4 mm di spessore. .
Sistemare 14 cuori in teglia foderata di carta forno e in ognuno mettere un po' di ripieno ( meglio suddividerlo prima in 14 porzioni ) coprire i cuori con gli altri 14 cuori  , spennellare la superficie di ognuno con l'albume d'uovo avanzato e infornare per 20 minuti circa . 
Lasciare raffreddare e spolverizzare di zucchero a velo .
❤️❤️❤️❤️❤️ ottimi biscottoni !!! Gnam Gnam ......

oppure : cuori di san valentino , tortini ripieni , panzerotti morbidi , frollini alle 5 farine  , frollini-ciocchini , stelle speziate , cuori di pour beurre   anello di monaco 

frollini ai fiori d'arancio

Ingredienti :
60 gr di burro
 1,5 cucchiai di miele fluido
200 gr di farina
1 cucchiaino piccolo di lievito dolci
60 gr di zucchero
1 arancia ( succo e buccia grattugiata )
1 tuorlo d'uovo
3 cucchiai di acqua e mezza fialetta di fiori d'arancio

per la glassa :
80 gr di zucchero a velo
1,5 cucchiai di succo d'arancia




fare sciogliere il burro a bagnomaria .
Mescolare la farina con il lievito , lo zucchero , la scorza d'arancia , aggiungere il tuorlo e l'acqua aromatizzata di fiori d'arancio , mescolare , aggiungere il burro e il miele , lavorare l'impasto fino a che risulti omogeneo e non appiccicoso .
Stendere l'impasto con il mattarello su un asse leggermente infarinato , tagliare i biscotti a forma di fiore e appoggiarli su una teglia foderata di carta forno , infornare a 180° per 10 minuti ( già preriscaldato ).
lasciare raffreddare i biscotti e poi spalmare sulla superficie la glassa ottenuta mescolando il succo dell'arancia con lo zucchero a velo . Metterli in frigo ( o lasciarli a temperatura ambiente ) fino a che la glassa diventi soda e formi una leggera crosticina .
Buoni e molto aromatici !!!

vedi anche :



lunedì 12 gennaio 2015

pane bianco per toast o tramezzini

come per tutti i pani si preferisce il lievito madre perchè lo rende migliore sia come mollica che come crosta poi ad ognuno la scelta .
ingredienti :
200 gr di farina "00"
ottimo toast , friabile e croccantino ...

100 gr di farina manitoba 
175-200 ml  di acqua 
1,5 cucchiaini di sale 
1,5 cucchiai di olio extra vergine 
3 cucchiaini di lievito madre essiccato ( o mezza bustina di lievito di birra secco )
latte x spennellare e semi di sesamo ( facoltativi )

per lo stampo piccolo si può arrivare fino a 400 gr di farine miste,  proporzionate , per fare fette da toast medio grandi ... 


 mescolare insieme le farine , aggiungere il sale , mescolare , aggiungere il lievito , mescolare , l'acqua e  l'olio  , impastare energicamente fino a ottenere un impasto sodo e morbido .
ungere le mani di olio e formare una palla con l'impasto e metterlo a lievitare x 2-3( coperto da una pellicola trasparente ) ore fino a che triplicherà di volume .
riprendere l'impasto e reimpastarlo per 1 minuto , cospargere di farina il piano di lavoro e stenderlo con in mattarello a forma rettangolare e lasciarlo un po' spesso , arrotolarlo su se stesso (a salame ), sistemarlo in uno stampo da plumcake ( piccolo 25x 13 (il mio) perchè deve crescere in altezza ) foderato di carta forno o oliato e spennellare la superfice con del latte e cospargerlo di semi di sesamo .
lasciarlo lievitare 45 minuti non di più ( così rimarrà la mollicca bella compatta e bianca ) . 
ora infornare a 220° ( già preriscaldato ) per 45 minuti ( dopo 15 minuti coprire la superficie con un foglio di alluminio per non far bruciare la superficie ) . lasciare raffreddare e tagliare a fette ....

BUON APPETITO !!! buonissimo !!:) ;p 

altri tipi di pane :
musichiere e altri , pancarrè al sesamo ( soffice ) , pane nuvola  ( leggerissimo) , micchetta gemella    , caravanini , grissini e snack  .

sabato 10 gennaio 2015

i grissini di torino salati fatti in casa e a lunga conservazione ( perfetti )

questa è la seconda versione ( la prima è qui) molto più professionale perchè sono a lunga conservazione ( con acqua invece che latte provare per credere  )  basta tenerli in un sacchetto di carta e si conservano diversi giorni ... come i  MIKADO e i grissini classici   (che poi è pane di  pasta dura, vedi post  un pane veloce e di ottima qualità )







la ricetta per circa  20-25 grissini:



 200 gr. di farina "00"
1 cucchiaino scarso  di sale
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
2 cucchiaini di lievito madre essiccato o di birra 
120 ml di acqua
sale q.b. per la superficie

PREPARAZIONE :
in un recipiente mettere l'acqua con il sale e l'olio extravergine d'oliva,  aggiungere metà della farina mescolando energicamente , aggiungere il lievito  e gradatamente il resto della farina impastando bene x 15 minuti ( deve rimanere un impasto compatto , liscio e elastico raccogliendolo a palla  ).
ora ricavare tante strisce sottili ungendosi le mani con l'olio in modo da fare tanti salamini lunghi ( vengono bene e subito,  se si lasciano più grossi e si lasciano più a lungo a lievitare si ottiene il grissino leggero tipo quello di alba  ), disporli in teglia foderata di carta forno , lasciarli lievitare per 45 minuti ( si possono anche lasciare di più, rimangono molto leggeri  ) , ora salare la superficie ( facoltativo)  di ognuno e  infornarli a 220° per mezz'ora circa ( fino a doratura ) .
lasciare raffreddare e sgranocchiare la croccantezza  la compattezza e la friabilità della pasta ...sono i meno lunghi da fare e si hanno dei grissini perfetti, di ottima qualità ...

altri tipi di grissini qui , qui o qui 




Straccetti di pollo soffritti


Mettere in padella il misto per soffritto(  io ho messo cipolla , foglie di sedano, aglio e carota ) + la buccia grattugiata di 1 limone , aggiungere un po' d'olio di oliva e fare soffriggere per un minuto , aggiungere il petto di pollo a pezzi , unire mezzo bicchiere di vino bianco e lasciare sfumare , salare e pepare . Continuare la cottura del pollo per circa 20 minuti ( per le alette serve mezz'ora circa ) a fiamma media all'inizio poi viva  dorandolo . Servire con contorno di verdure a piacere .
veloci da preparare e gustosi !!! io li adoro !! 

altri modi di fare il pollo quì e quì 


qui li ho fatti anche arrotolati con palline di salsiccia all'interno 
qui solo le alette e devo dire che è il modo che preferisco perchè in altri modi si consumano troppo e non rimane più niente da mangiare invece in questo modo sono molto più carnose  e buonissime ...direi da 5 stelle ...


venerdì 9 gennaio 2015

Polpette fritte ai peperoni e formaggi

Ingredienti per 9 polpette:
2 peperoni 
2 patate 
50 gr di pecorino
2 cucchiai di parmigiano grattugiato 
1 uovo
Sale 
Pane pesto q.b.
Olio d'oliva 

Preparazione:
Lavare e tagliare a listarelle i peperoni e farli friggere a fiamma vivace per circa 15 minuti con un po' d'olio di oliva , aglio , prezzemolo peperoncino e sale .
Lessare le patate in acqua .
Tagliare il formaggio a pezzi .
Quando è tutto pronto unire tutti gli ingredienti ( peperoni, patate, pecorino, parmigiano, uovo) in un mixer e tritarli per un attimo in modo che sì amalgamino , aggiustare di sale , aggiungere il pane pesto e formare delle polpette piatte .
Friggere le polpette in poco olio di oliva in una padella antiaderente , servire da sole come antipasto o con la salsa alla panna ( cotta in una padella con olio , sale , poco vino bianco

oppure : canederli , crabcake , polpette di mazzancolle , medaglioni , polpette al pollo , alla salsiccia , della nonna , al carciofo , alla romana e molte altre che si trovano sempre nel blog , piccanti ai formaggi ecc...
peperoni alla peperlizia  velocissimi e molto gustosi ..

martedì 6 gennaio 2015

piadina farcita con melanzane sott'olio pomodorini secchi sott'olio e maiale

preparare la piadina ( vedi post )
preparare delle melanzane sott'olio ( vedi post ) e poi farle intiepidire in padella  ...
preparare le scottatine di maiale  che sono delle fette di carne di maiale sottilissima e scottate in padella un minuto con sale e olio ..
comprare già sott'olio dei pomodori secchi e farli intiepidire in padella ...
farcire la piadina e mangiare con gusto !!!
BUONA BEFANA !!!

sabato 3 gennaio 2015

Dal web - oroscopo 2015

Oroscopo 2015 di Paolo Fox

ARIETE. Il 2015 inizia subito molto bene tutti quelli che hanno un progetto in ballo potranno iniziare a riscuotere, gennaio-febbraio e marzo sono i mesi più eclatanti. 
Amore. Per le coppie forti: tra maggio e luglio qualcuno potrebbe sposarsi o andare a convivere. Non imponetevi, portate avanti solo le cose per cui ne valga la pena, inutile intestardirsi su amori impossibili. 
Lavoro. Per quanto riguarda i ragazzi tra maggio e giugno preparatevi, se avete una chance da giocare giocatevela. La seconda parte dell’anno è meno interessante, le occasioni migliori nascono da subito. Giornate importanti l’8 e il 9 aprile. 2015 in grande stile e con tanta forza.

TORO. Dopo un anno piatto, un 2015 interessante da agosto. Nella prima parte dell’anno occorre sistemare ancora alcune faccende che vi trascinate dal 2014 e chiudere alcuni conti tra aprile e maggio. 
Amore. Da luglio bene per chi vuole legalizzare un’unione sposarsi o avere un figlio. Un anno che inizia a scartamento ridotto e in modo un po’ conflittuale, ma poi vi darà molte garanzie. Prudenza con i soldi a marzo e aprile.

GEMELLI. Nel 2015 hanno saturno in opposizione, questi significa cambiamento. Le novità con saturno opposto potrebbero essere pericolose economicamente, vincono i gemelli che lavorano sul passato e su cose che conoscono bene. Un anno di contenimento insomma. Amore. La seconda metà dell’anno è critica solo per le coppie molto in crisi. Per le buone notizie occorrerà attendere la fine dell’anno sia nell’amore che nelle finanze.

CANCRO. Il 2015 sarà un anno tranquillo, un anno sereno finalmente. Un momento di forza soprattutto tra febbraio e marzo e poi tutta la seconda parte dell’anno. Privilegiato l’amore. La gente vi cerca perché siete unici nel vostro modo di esprimervi anche se lunatici. 
Lavoro. Meglio la seconda parte dell’anno: settembre-ottobre-novembre mesi di riscatto anche da un punto di vista contrattuale. Dal 14 al 16 luglio giornate importanti per rimettere in discussione degli accordi. Inoltre intorno al 19 febbraio belle notizie e magari qualche soldo in più.

LEONE. Il 2015 brillerà in modo sfolgorante. Marzo-giugno-luglio-agosto mesi di grande forza. Si apre il sipario e potrete far vedere a tutti quello che sapete fare. L’anno del ritorno in auge. Dopo due anni annebbiati, potrete esporvi. Marzo un mese in cui sarete molto forti. Anno importante per quelli che vogliono sposarsi. L’anno si conclude in bellezza anche per il denaro.

VERGINE. Tra gli eventi del 2015 l’ingresso di Giove nel segno dall’11 agosto. Fino ad agosto mettete in ordine le cose rimaste in sospeso. Dal 22 giugno al 15 luglio potrete imporre la vostra volontà nel lavoro. Saturno nervosetto porterà dei tagli benefici. Dovrete tagliare dei rapporti, lo state già facendo da novembre. Avete voglia di nuovo e lo otterrete tra giugno, luglio e agosto.

BILANCIA. Tra giugno e agosto sono i mesi più importanti per l’amore. Gli ultimi anni sono stati pesanti ma ora sapete chi vi vuole davvero bene, ora sapete da chi ricominciare. Quest’anno però si apre un biennio di fortuna. Due anni importanti anche per risolvere qualche problema fisico, da febbraio si riparte alla grande.

SCORPIONE. Si è chiuso un anno di forte stress, fatica fisica e pochi risultati a livello lavorativo. L’inizio anno è ancora pensieroso, appuntamento importante il 10 gennaio. Ad aprile ancora grandi pensieri nella vita sentimentale, ma grande cielo a partire da luglio, il periodo migliore per riscattarsi e mettersi in gioco. Il passato vi ha reso più forti, non buttatevi addosso i problemi. Ottobre-novembre-dicembre i mesi più lanciati del 2015 che parte al rallentatore ma finisce in grande stile.

SAGITTARIO. Un momento di grande forza, nessun pianeta contrario. Due tipi di sagittario: quelli che non possono muoversi perché devono portare a casa la pagnotta e non potendo viaggiare e muoversi saranno molto ribelli; e quelli invece liberi che decidono che se qualcosa non va bene la butteranno all’aria. Un anno così potente, forte e liberatorio non lo vivrete più per molto tempo. Esponetevi. Siete soli? A marzo fatevi vedere in giro. Un hobby può diventare un lavoro.

CAPRICORNO. Traguardi da tagliare da metà agosto, quindi nei primi mesi dovrete sistemare delle situazioni. La parte più bella sarà tra agosto e ottobre. Verrete chiamati a fare altro. Chi si sposta durante l’estate, come i ragazzi, avrà fortuna.

ACQUARIO. Ultimi mesi del 2014 forte stress che avrà ripercussioni anche nei primi mesi del 2015. Nuove collaborazioni ad aprile, meglio la forma fisica. Se ci sono ancora cose in sospeso, affrontatele durante l’estate. Nervosismo nei primi mesi. Dopo il 18 aprile nuovi amori duraturi. L’acquario deve ritrovare l’equilibrio perso nel 2014.

Oroscopo 2015 di Paolo Fox
PESCI. Siete talmente sensibili che potrete ridefinire cose decise nel 2014. Chi ha un amore lontano lo metterà in discussione, qualcuno tra aprile e giungo potrà stancarsi. Tra dicembre 2014 e gennaio 2015 vi allontanerete da alcune persone anche nell’ambito lavorativo. Febbraio vi può dare di più. Per ridiscutere i contratti bene il periodo tra gennaio e giugno. Chi non riesce a risolvere le crisi entro giugno faticherà da luglio a metterle a posto.

Potrebbe interessarti: http://www.today.it/donna/oroscopo-2015-paolo-fox.html



Potrebbe interessarti: http://www.today.it/donna/oroscopo-2015-paolo-fox.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930

giovedì 1 gennaio 2015

tacchino con cotechino di natale

ricetta classica presa dal web e  seguita passo passo ... buon anno!

INGREDIENTI
600 g di petto di tacchino

600 g di spinaci lessati
1 cipolla
2 carote
2 spicchi d'aglio
1 cotechino cotto e spellato
1 costa di sedano
1 fetta di pancetta affumicata spessa 1 cm
20 g di burro
1 foglia di alloro
4 cucchiai di olio d'oliva extravergine
2 dl di brodo di carne
1 foglia di salvia
1 rametto di rosmarino
noce moscata
farina
2,5 dl di vino bianco
reticella di maiale
2 grani di pepe
sale e pepe

PREPARAZIONE
1)Fate insaporire gli spinaci in un tegame con il burro, la noce moscata, sale e pepe
2) Mondate la cipolla, l'aglio, le carote e il sedano e tagliateli a pezzi con la pancetta
3) Battete la carne, salatela e pepatela
4) Distribuitevi sopra gli spinaci e il cotechino e arrotolatelo
5) Legatelo e avvolgete il rotolo nella reticella di maiale
6) Rosolatelo in una teglia con 3 cucchiai d'olio
7) Unite le verdure e le erbe, i grani di pepe, la pancetta, l'alloro, 1 dl di vino e passatelo nel forno a 180°C
8) Quando il vino sarà evaporato, abbassate a 150°C e cuocete per 1 ora e mezza, bagnando ogni tanto con il brodo, 1,5 dl di vino e il fondo di cottura
9) Sgrassate il fondo di cottura e sfumatelo con il vino rimasto, poi unitevi un po' di brodo e filtrate
10 )Servite il tacchino a fette con la salsa guarnendolo, a piacere, con cipolline sottaceto e fettine di polenta


 lenticchie alla Toscana 
- 500 gr. di lenticchie umbre
– 120 gr. di pancetta tesa o guanciale
– 1 cipolla bionda
– 2 gambi di sedano
– 2 carote
– 4 cucchiai di olio di oliva extravergine
– 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
– 5 pomodori pachino



- mettere le lenticchie in una ciotola e lavarle bene
– in una casseruola a bordi alti inserite la cipolla, la carota, il sedano, tagliati a cubetti e soffriggete con l’olio
– unite poi la pancetta tagliata a cubetti, continuate a soffriggere a fiamma media per un paio di minuti
– aggiungete ora le lenticchie, fate insaporire 30 secondi, girando continuamente
– aggiungere 1 litro di acqua, sale fino, il concentrato di pomodoro e i pomodori pachino interi, cucinate a fiamma bassa con il coperchio per 20/25 minuti
– al bisogno aggiungete altra acqua per evitare che le lenticchie si attaccano al fondo della pentola
– al termine della cottura le lenticchie dovranno risultare asciutte (come in foto) e non brodose
– servite il piatto caldo
– buon appetito con il tortino di polenta con zuppa di lenticchie

per la polenta :

cuocere della polenta veloce ( quelle pronte in 10 minuti ) lasciarla raffreddare , tagliarla a forme desiderate e grigliarla in padella con del burro ...