Cerca nel blog

sabato 28 luglio 2018

Da due camicette una nuova



Rifinita nello smanicato



Visto che mi piace il lino non volevo buttare le due vecchie camicette ormai strette e così mi sono inventata una nuova scamiciata .
Quella panna era classica con le mezze maniche , quella rosa era sportiva . Ho salvato la parte alta  di quella panna , tagliando via la parte bassa , ho tagliato le maniche di quella panna e le ho aperte come due petali di tulipano li ho cuciti davanti arricciando un po', ho tagliato il dietro di quella rosa e l'ho cucito dietro arricciando poco poco , poi ho rifinito il davanti con pezzi già bordati delle vecchie camicette , e la parte più difficile è stata cucire il triangolo in mezzo ( infatti fa un po' difetto) però va bene tanto è larga ! Infine ho cucito il ricamo che avevo fatto in quella panna nelle maniche e unendolo l'ho cucito per far notare la divisione dei due colori sul retro .
Non è perfetta ma indossata è molto carina !

giovedì 19 luglio 2018

Gita fuori porta tra i castelli di Issogne e Verrès


castello di verrès

castello di verrès
castello di issogne


Bello il castello di Issogne ma l'abbiamo solo visto da fuori . Invece quello di Verrès lo abbiamo visto all'interno , 3 euro con guida turistica .. posto molto ventilato Verrès... Quello che ci vuole con il caldo .
Molto curata la strada che porta al castello di Verrès e pure molto in salita ... All'interno le sale del castello sono state ovviamente ristrutturate nel tempo e poi lo usano per il carnevale ogni anno !
Sono rimaste intatte le varie porte e camini enormi dove facevano cuocere la carne ...
La guida ci ha detto che tra parenti di quei tempi si sono fatti la guerra per i castelli che è durata 130 anni .. ( la burocrazia era lentissima :)))) ammazza! )
Da fuori del castello si vede un panorama stupendo sui paesi .
Quello di Issogne è bello pure lui , ci siamo fermate nel giardino sotto un enorme albero che ci ha rilassato dal sole ed essendo una zona ventilata si stava da dio! Poi dal ponte che porta a Issogne c'è la strada sterrata per passare in bici o a piedi che in due ore( a piedi) arrivi a hone Bard dove c'è il forte bellissimo che avevamo già visitato in passato.
Il paese di Verrès è molto carino e colorato e attraversando il ponte al centro del paese c'è la basilica ( chiesa) con un bel prato e più avanti ci sono dei giardini per fare sosta .


castello di issogne
dal ponte di issogne verso bard 

castello di issogne

inizio strada verso il castello dal centro di verrès

verrès il centro

verrès verso il castello

ponte di issogne

strada verso il castello di verrès

verrès veduta dal castello

verrès centro nel ponte




io e lella
collegiata di san egidio

martedì 17 luglio 2018

Gâteau di patate



1 kg di patate circa
1 uovo
100 gr di prosciutto cotto
125 gr di mascarpone
150 gr di robiola stagionata
Sale
1 cucchiaio di Pangrattato
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
Qualche scaglia di burro
1 cucchiaio di olio di oliva per la teglia



Lessare le patate sbucciate, passarle nel passapatate, salare , aggiungere un uovo , il mascarpone e mescolare bene il purè ottenuto.
In una teglia da lasagna unta con l'olio  distribuire metà del purè livellandolo, cospargere la superficie di robiola a pezzetti e prosciutto , ricoprire con l'altra metà del purè e dopo averlo livellato cospargere di parmigiano , pangrattato e le scaglie di burro. Infornare per 10-15 minuti a gratinare.

Vedi anche 🍰 duchessa

lunedì 9 luglio 2018

lasagna alla genovese



con del pesto fresco (  di G. rana ) oggi l'abbiamo fatta alla genovese con pesto fagiolini e patate .
come per le altre lasagne, ho fatto la pasta ( ma gialla questa volta ) e poi lo stesso procedimento , uno strato di pasta, poi il pesto, i fagiolini lessati a pezzetti e pezzi di patate lessate e besciamella  . ripetere l'operazione fino a esaurimento della pasta , concludendo con abbondante parmigiano grattugiato.

domenica 8 luglio 2018

crostata di fragole e mascarpone

preparazione della frolla come le altre crostate ( vedere post)  poi farcire con uno strato sottile di mascarpone e marmellata e ricoprire con strisce di pasta frolla ... da leccarsi i baffi :p :p :p


venerdì 6 luglio 2018

Focaccia alle cipolle di Tropea per 6 persone




Per una teglia 30x40 .
Ingredienti:

400 gr di farina "00"
1 bustina di lievito secco di birra PANEANGELI
1,5 cucchiaini di zucchero
1,5 cucchiaini di sale
1,5 cucchiai di olio di oliva
220-250 ml circa di acqua 
6 cucchiai di olio di oliva in totale per la teglia e la superficie della focaccia
Sale a piacere per la superficie
1 cipolla Grande.



Mescolare insieme la farina , lo zucchero, il sale , aggiungere l'acqua, l'olio e impastare bene , ottenuto un panetto morbido ma sodo , stenderlo con un matterello a grandezza della teglia .
Rivestire la teglia di carta forno e ungerla con un cucchiaio d'olio d'oliva, stendere l'impasto nella teglia spennellare la superficie con 2 cucchiai d'olio d'oliva , tagliare a rondelle la cipolla  e cospargere la superficie ,condire con i restanti 3 cucchiai d'olio d'oliva e sistemare in forno a 30° a lievitare ( d'estate non è necessario accendere il forno) per 2 ore . Trascorso questo tempo , con il manico di un coltello fare tanti buchi premendo sulla superficie e cospargere di sale fino a piacere. Infornare subito a 200° per 25 minuti (non serve preriscaldare)

Altri modi di fare la focaccia qui  e qui co altri link a seguito.

giovedì 5 luglio 2018

La belga in padella in agrodolce



La belga in agrodolce , molto buona e stuzzicante come contorno  per le calde giornate estive , ma anche come antipasto invernale , oppure da fare bruschette...
Tagliare la belga a rondelle in una padella unta d'olio d'oliva, aggiungere un pizzico d'aceto Bianco , un pizzico di pepe , qualche uva passa , un pizzico di zucchero di canna,  sale, lasciare soffriggere fino a doratura a fiamma media . Servire calda, tiepida  o fredda a seconda della stagione .
Altri modi di fare la Belga .

domenica 1 luglio 2018

Medaglioni a triangolo di semolino ai champignon






Fare del semolino ( vedi anche frittura dolce alla piemontese) , quando è appena cotto mescolarci una manciata di parmigiano grattugiato , un uovo e degli champignon trifolati in precedenza , versare in un piatto largo e piano , livellare e lasciare raffreddare .
Ricavare dei triangoli (o a forma che si preferisce) e passarli nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato , friggere in abbondante olio di semi , servirli tiepidi con pomodori in insalata .

Salatini di prosciutto crudo




Semplici e veloci da gustare con il melone (una frolla ma salata.)


Ingredienti per circa 16 croissant mini mini.

100 gr di farina
Una manciata di parmigiano grattugiato
Un pizzico di sale
100 gr di burro
Qualche fetta di prosciutto crudo
1 tuorlo d'uovo


Setacciare la farina , aggiungere il parmigiano grattugiato, il sale , il burro a pezzetti e impastare .
Ottenuto un panetto morbido lasciarlo riposare 30 minuti in frigorifero.
Riprendere l'impasto e dividerlo a metà , stenderlo a cerchio sottile e ricavare 8 triangolini per ogni cerchio ,  ogni triangolino ricoprirlo di prosciutto crudo e arrotolarlo a 🥐 , sistemare tutti i mini mini croissant in teglia foderata di carta forno, spennellarli con il tuorlo d'uovo e infornare a 200° per 10 minuti.
Ottimi snack per spuntini vari ...
Si possono fare anche con la sfoglia normale o quella veloce , ma questi sono ancora più veloci.